Simone Niggli e Daniel Hubmann, i leader della Swiss Orienteering Elite League, hanno mantenuto la testa della classifica nell'ultima gara di Schwarzenburg, la prima con una vittoria di tappa nello Scheidwald davanti a Judith Wyder, il secondo con una piazza d'onore dietro Fabian Hertner.

schwarzenburg13b.jpg
Simone Niggli la più veloce alla partenza
Malgrado la partenza in massa, Niggli ha fatto corsa a parte: "Ho corso da sola dall'inizio e solo nelle due farfalle ho incrociato le altre concorrenti. Al punto 20, dove non ho fatto la miglior scelta, ho visto Judith Wyder. Sapevo quindi che dovevo fare molta attenzione agli ultimi punti, particolarmente ostici."


"Al punto 21 ho incrociato Simone. Sapevo quindi di essere bene in gara. Ma gli ultimi punti erano troppo tecnici per poter recuperare il ritardo; e non volevo rischiare troppo, anche perché avevo un ginocchio dolorante in seguito ad un colpo rimediato al settimo punto" analizza Wyder.

schwarzenburg13a.jpg
Il vincitore di tappa Fabian Hertner (sin) e quello della generale Daniel Hubmann (des)
Senza Matthias Kyburz (ricorrenza familiare) e Matthias Merz (leggermente ferito), terzo e quarto della generale, duello in famiglia fra Daniel e Martin Hubmann per la vittoria finale. Ma la vittoria di tappa arrideva a  Fabian Hertner, staccatosi dal resto del gruppo fra i punti 16 e 17. "Nella farfalla ho incrociato Martin e ho visto Daniel, ma malgrado un'insicurezza al punto 25 non sono più riusciti a raggiungermi" commenta il vincitore del giorno.  


Gara tattica per Daniel Hubmann, che perdeva un minuto al punto 5 e con esso il contatto con la testa della corsa. Dopo un'ulteriore perdita di un minuto nella seconda farfalla, e sapendo che in caso di vittoria del fratello Martin doveva finire almeno quarto per vincere la generale, rimetteva il turbo alla fine e terminava a 1 minuto da Hertner.

Si conclude così la prima edizione della  Swiss Orienteering Elite League, sponsorizzata da Nectaflor e sostenuta pure dal club degli amici della CO (OL-Gönnerclub). Quest'ultimo sostiene gare in zone discoste, ma anche progetti dello sport di elite e degli juniori. Ulteriori informazioni:  www.goennerclub.ch. (Text und Fotos Nicolas Russi)

Risultati

Schwarzenburg. Berner Einzel-OL/ultima gara della Swiss Orienteering Elite League. Uomini
(9,0 km/400 m/30 punti): 1. Fabian Hertner (OLV Baselland) 1:06:22. 2. Daniel Hubmann (OL Regio Wil) 1:14. 3. Andreas Rüedlinger (OLK Rafzerfeld) 1:56. 4. Martin Hubmann (OL Regio Wil) 2:00. 5. Florian Howald (OLG Herzogenbuchsee) 8:17.

Donne  (6,6/300/23): 1. Simone Niggli (OLV Hindelbank) 58:02. 2. Judith Wyder (OLG Thun) 0:06. 3. Sara Lüscher (OLC Kapreolo) 1:52. 4. Sabine Hauswirth (ol norska) 3:20. 5. Rahel Friederich (OLG Basel) 4:06.

Juniori (7,0/320/25): 1. Joey Hadorn (ol norska) 57:30. 2. Christoph Meier (OLV Baselland) 1:05. 3. Florian Schneider (ol norska) 1:37.

Donne juniori (5,2/230/19): 1. Sandrine Müller (OLV Zug) 53:56. 2. Salome Schweizer (OLV Baselland) 1:32. 3. Lisa Holer (OLK Fricktal) 1:48.

Classifica finale Swiss Orienteering Elite League

Uomini:
1. Daniel Hubmann 117. 2. Martin Hubmann 105. 3. Hertner 91. 4. Howald 88. 5. Rüedlinger 79.

Donne: 1. Niggli 120. 2. Wyder 108. 3. Hauswirth 93. 4. Friederich 92. 5. Lüscher 89.

Juniori:
1. Meier 87. 2. Schneider 77. 3. Térence Risse 72.

Donne juniori:
1. Müller 90. 2. Schweizer 67. 3. Holer 65.
Simone Niggli e Daniel Hubmann affrontano in testa  l'ultima gara della Swiss Orienteering Elite League, che si tiene nello  Scheidwald, mentre le altre categorie sono previste nel Dorfwald.

eliteleague.jpgQuinta e ultima gara della classifica annuale Swiss Orienteering Elite League, con partenza in massa. Si preannuncia una gara tattica, con Daniel Hubmann in testa per otto punti sul fratello Martin e Simone Niggli nove su Judith Wyder.


Fra gli juniori Christoph Meier dovrà terminare almeno terzo e in campo femminile Sandrine Müller almeno quarta per vincere la generale.  (NR)
L'ottava CO nazionale a Colombier ha visto la vittoria di Simone Niggli e Daniel Hubmann fra l'élite. Fra gli juniori vince Christoph Meier, e in campo femminile Sandrine. Ben tre vittorie ticinesi nelle categorie giovanili grazie a Tobia Pezzati (H18), Nicola Banfi (H14) e Manuele Ren (H12).   

In anteprima ai Campionati svizzeri sulla lunga distanza gara nazionale sprint a Colombier, terreno finora sconosciuto ai più, con tre parti ben distinte: una zona urbana e il castello, con molte brevi scelte di percorso e la parte finale sulla piazza d'armi, in terreno aperto, ma che richiedeva molta concentrazione vista la mancanza di chiari punti d'attacco.


8nat13_niggli.jpg
8nat13_hubmann.jpg
"Una gara molto interessante" rileva Simone Niggli, ancora una volta prima fra l'élite. Il suo vantaggio sulla seconda, Judith Wyder, sarà  di 22 secondi. Un buon allenamento per la finale di Coppa del mondo fra un mese a Baden. Terzo posto per la veloce Brigitta Mathys.


In campo maschile nuova vittoria nella disciplina per Daniel Hubmann, laureatosi - così come Simone Niggli - , campione svizzero a Delémont. Vantaggio minimo il suo, 8 secondi sul secondo classificato Matthias Kyburz che commenta la sua gara: "All'inizio c'erano diverse scelte di percorso ostiche; non ho fatto errori, ma non so se ho scelto ogni volta l'opzione migliore". Terzo posto per il fratellino Hubmann, Martin, che chiude a 21 secondi da Daniel.


Fra gli juniori si impone largamente Christoph Meier, con oltre un minuto di vantaggio su Jonas Egger, che precede il campione del mondo Florian Schneider, reduce da una lunga pausa dovuta ad uno strappo muscolare rimediato dopo i JWOC. 

In campo femminile la vittoria è arrisa a Sandrine Müller, davanti a Salome Weber; il commento della seconda: "Ero sempre in ritardo nella lettura della carta". Ciò malgrado conclude a soli 17 secondi dalla vincitrice. Terza  Ellen Reinhard.

(Text und Foto Severin Furter)

Risultati

DE:
1. Simone Niggli 15:40. 2. Judith Wyder 0:22. 3. Brigitta Mathys 0:34. 4. Julia Gross 0:54. 5. Ines Brodmann 0:57. 6. Sabine Hauswirth 0:58.

HE:
1. Daniel Hubmann 15:29. 2. Matthias Kyburz 0:08. 3. Martin Hubmann 0:21. 4. Matthias Merz 0:57. 5. Andreas Rüedlinger 0:58. 6. Andreas Kyburz 1:05.

Donne juniori: 1. Sandrine Müller 17:40. 2. Salome Weber 0:17. 3. Ellen Reinhard 0:34.

Juniori:
1. Christoph Meier 16:54. 2. Jonas Egger 1:04. 3. Florian Schneidern 1:02.
Nuova medaglia d'oro di Simone Niggli agli Svizzeri middle, la 38esima della serie. Come lei anche Tobia Pezzati, dopo la vittoria sulla lunga distanza di due settimane fa, si impone in H18. nell'elite maschile è il più giovane Hubmann che si impone, davanti al più quotato fratello Daniel.

smmittel13_niggli_mhubmann.jpg
Un altro Hubmann sul podio con Simone Niggli  
smmittel13_niggli.jpg
Simone Niggli all'ultimo punto
smmittel13_mhubmann.jpg
Martin Hubmann, seguito da Matthias Kyburz
"Bellissimo, terreno fantastico, gara geniale" sono i commenti dell'elite, ma anche del popolino orientistico. Terreno molto pulito ma anche tecnico: pochi sono gli orientisti che se la sono cavata senza errori.

E anche Simone Niggli, al suo ottavo oro sulla distanza media, ha avuto qualche problema all'inizio: "Non sono partita al meglio, ma quando ho visto Ines Brodmann, partita 3 minuti prima, mi sono resa conto che stavo facendo una buona gara". Gara parallela per le dal settimo al quindicesimo punto, dopodichè Niggli se ne andava e vinceva con ben 3:38 su Sabine Hauwirth. Terza la già citata Brodmann.

Doppietta per gli Hubmann-Brothers, come già agli Svizzeri sprint; ma con questa volta il fratellino Martin davanti al più quotato Daniel. Gara praticamente perfetta la sua, mentre Daniel lasciava 23 secondi al punto 12, che si rivelavano decisivi e gli impedivano di conquistare il terzo oro nel 2013.

Il leader della Coppa del mondo Matthias Kyburz lamentava numerosi piccoli errori, in più di una pascolata da 50 secondi al decimo punto. Finiva lontano dal podio, solo sesto.
 
Eccellente bronzo fra le donne juniori per Federica Gianola, reduce dalla vittoria nel TMO di Catto della vigilia. (NR/Fotos Daniel Salzmann)

Arni BE. Svizzeri Middle, Uomini (5,2 km/240 m/22 punti): 1. Martin Hubmann (Eschlikon) 29:17. 2. Daniel Hubmann (Bern) 0:24. 3. Matthias Merz (Aarau) 0:40. 4. Florian Howald (Oberönz) 1:35. 5. Fabian Hertner (Winterthur) 2:05. 6. Matthias Kyburz (Möhlin) 3:03.

Donne
(4,6/180/19): 1. Simone Niggli (Münsingen) 31:01. 2. Sabine Hauswirth (Belp) 3:38. 3. Ines Brodmann (Riehen) 4:40. 4. Rahel Friederich (Winterthur) 4:55. 5. Judith Wyder (Zimmerwald) 4:58. 6. Brigitta Mathys (Büetigen) 5:16.

Juniori (4,9/200/19): 1. Térence Risse (Cottens) 32:32. 2. Florian Schneider (Stettlen) 0:23. 3. Ismael Röthlisberger (Aarau) 0:39.

Donne juniori (4,2/140/19): 1. Lilly Gross (Richterswil) 32:52. 2. Véronique Ruppenthal (Domat/Ems) 1:57. 3. Federica Gianola (Bosco Luganese) 2:52.
Prima doppietta di due fratelli in una gara nazionale: Daniel e Martin Hubmann ai primi due posti della nazionale di Melchsee-Frutt. In campo femminile "solita" vittoria di Simone Niggli davanti a Judith Wyder. I due vincitori aumentano il loro vantaggio nella Swiss Orienteering Elite League.

13nat6_hubmann.jpg
Daniel Hubmann

13nat6_niggli.jpg
Simone Niggli
Commenti positivi da parte dei Hubmann-Brothers, dominatori della gara: "Tecnicamente molto interessante, terreno fantastico". Daniel é riuscito più di altri a trovare la dose giusta fra rischio e sicurezza. Malgrado un errore di due minuti, distanziava il fratellino di 3 minuti. Martin lasciava secondi preziosi in salita e lamentava inoltre due errori. Terzo Matthias Kyburz, sorpreso per il terreno più ostico di quanto immaginato. Lasciava un minuto al 12 e un paio di minuti nel terreno aperto, avendo tagliato troppo.


 
Anche in campo femminile i commenti sono positivi. Ma tutte hanno cercato e sofferto in zona punto. soprattutto nella prima parte, particolarmente tecnica. E anche le prime due non sanno dire quanti errori hanno commesso, vista la difficoltà tecnica della gara. Niggli perdeva terreno ai punti 6, 7 e 10, e a metà gara era solo quarta. Recuperava però tutto il distacco nel finale e si imponeva abbastanza agevolmente. (Text und Fotos Nicolas Russi)

Classifica

Melchsee-Frutt. 6. nazionale /2. prova  Swiss Orienteering Elite League. Uomini
(10,7 km/530 m/34 punti): 1. Daniel Hubmann (Bern) 1:18:56. 2. Martin Hubmann (Eschlikon) 3:02. 3. Matthias Kyburz (Möhlin) 3:45. 4. Baptiste Rollier (Boudevilliers) 6:26. 5. Matthias Merz (Aarau) 7:23. 6. Andreas Kyburz (Möhlin) 7:59.

Donne
(7,3/310/25): 1. Simone Niggli (Münsingen) 1:03:22. 2. Judith Wyder (Zimmerwald) 2:30. 3. Sara Lüscher (Winterthur) 4:07. 4. Rahel Friederich (Winterthur) 5:28. 5. Monika Topinkova (Boudevilliers) 5:53. 6. Sophie Tritschler (Zürich) 5:54.

Juniori (8,3/360/26): 1. Christoph Meier (Lausen) 1:06:59. 2. Ismael Röthlisberger (Aarau) 0:24. 3. Sandro Vock (Bonstetten) 2:12.

Donne juniori (4,2/190/16): 1. Sandrine Müller (Steinhausen) 43:06. 2. Marion Aebi (Oberönz) 3:50. 3. Sina Tommer (Raeterschen) 4:53.

Classifiche complete 
RSS Feed