Nella gara massenstart, che ha fatto iniziare i mondiali di Bike-OL per élite e juniori, la squadra svizzera ha mostrato una prestazione molto buona: Adrian Jäggi è diventato vice campione del mondo tra gli juniori, Maja Rothweiler ha brillato con un 4. rango mentre Simon Brändli è arrivato ad un bel 5. posto nello sprint finale.

Adrian Start P1140941
Adrian Jäggi alla partenza.

Il Waldviertel, la parte a nord ovest della regione austriaca Niederösterreich, offre quello che promette il suo nome: Boschi in tutte le direzione. La gara massenstart si è svolta in un bosco collinare con una rete di sentieri molto fitta, cosa che ha reso la navigazione molto difficile. Gli errori erano quasi inevitabili e ne è valsa la pena adattare la velocità alle difficoltà e se necessario fare stop per sicurezza.

si è iniziato con il massenstart degli juniori, dove la Svizzera aveva l'esperto Adrian Jäggi e l'argoviese Silas Hotz, che partecipava per la prima volta ai mondiali juniori. Quest'ultimo ha avuto sfortuna, già duecento metri dopo la partenza è stato coinvolto in una caduta di massa. Hotz ne è uscito con pochi graffi, ma un dente

Simon P1140960
Simon Jäggi in azione.

della corona dentata del cambio si è piegato così tanto che non poteva più inserire la marcia piccola e così su alcune salite doveva persino spingere la bici.

È andata meglio a Adrian Jäggi: "La gara l'ho trovata molto caotica all'inizio, perché tutti facevano errori. Il mio piano di preparare bene le discese e di non perdere mai la sicurezza in me, sono però riuscito a metterlo bene in pratica." In questo difficile terreno anche Jäggi ha fatto errori, ma è riuscito a compensarli grazie alla sua forza fisica. "Inoltre oggi non ho avuto problemi di materiale, ed è bellissimo potere iniziare l'ultimo mondiale juniori con un argento", ha detto un Jäggi contento.

Silas P1140944
Silas Hotz fa il suo debutto.

Come Jäggi anche Maja Rothweiler era felice del bel terreno e il percorso interessante. Già dopo il primo dei tre giri era in corsa per un diploma e ha tenuto la posizione controllando bene gli errori. "Nell'ultimo giro avevo gli stessi farsta dell'austriaca Sonja Zinkl e abbiamo potuto approfittare a vicenda." Verso la fine Rothweiler è arrivata al limite fisicamente ed è arrivata ad un supposto settimo rango a 17 secondi da Zinkl. Visto che due atlete davanti a lei non hanno preso tutti i punti, è avanzata fino al 5. posto. Solo alla premiazione si è saputo che l'annunciata vincitrice russa Olga Shipilova-Vinogradova era stata squalificata. L'analisi del GPS ha mostrato che ha continuato in una stada marcata a fondo ceco e così ha lasciato la rete di sentieri. Così non vi è stata una doppietta delle sorelle gemelle - Natalia Gemperle ha vinto lo stesso giorno l'oro ai WOC - bensì ad un bel 4. posto per Rothweiler.

Simon Brändli ha valutato la carta come difficile da leggere e ha detto che era una gara "tricky". "Il percorso non aveva molti farsta. Così che si era a lungo con gli stessi atleti. Prima era il ceco Kristof Bogar, spesso anche i russi Anton Foliforov e Grigory Medvedev." Dopo che Brändli era tornato bene dai primi due giri, si trovava con un bel terzo posto per il giro finale. Anche questo l'ha concluso molto bene nonostante alcune insicurezze. "Nella parte finale senza farsta mi è arrivato in contro un grande gruppo di atleti che dovevano andare ancora ad un punto che avevo già timbrato. Qui ho realizzato di essere in testa! Foliforov era però molto vicino ma ha preso una scelta peggiore e l'ho distanziato." Al quartultimo punto la gara degli uomini élite non era però ancora purtroppo finita. Brändli ha mancato un sentiero e ha perso la testa della gara. Il punto seguente è stato timbrato da sette atleti, compreso Brändli, nello spazio di 13 secondi. Sulle ultime due tratte vi è stata una grande lotta per le medaglie che il finlandese Jussi Laurila ha deciso per sè. Con un ritardo di soli sei secondi dall'oro Brändli si è classificato ad un bel 5. posto con diploma.

Testo e foto: Ursula Häusermann, dh

Risultati: http://www.wmtboc2018.at/files/massstart_result.pdf

Pagina web organizzatori: http://www.wmtboc2018.at/wmtboc2018/

RSS Feed