Alla gara “mixed relay” con condizioni meteo estreme, la Svizzera si è classificata 5° con Maja Rothweiler, Adrian Jäggi e Simon Brändli.

Nel centro nordico a Fichtelberg bei Oberwiesenthal sopra i 900 m.s.l.m. pioveva con vento e 3°C nel momento in cui Maja Rothweiler è partita nel massenstart. In questo formato di gara una donna e due uomini compongono una squadra in ordine libero. I percorsi portavano tra le piste di fondo dove vi sono molti lavori in vista dei mondiali di sci nordico juniori, cosa che ha portato in parte a passaggi profondi e non percorribili.

Maja Rothweiler ha cambiato come quinta, a pari merito con la donna più veloce, a Adrian Jäggi. Questi ha fatto una gara solida tenendo il gruppo del 5° rango. Simon Brändli ha assicurato il 5° rango nonostante una parte finale non senza errori, pochi secondi dietro a Finlandia, Austria, Russia e Repubblica Ceca. La seconda squadra svizzera con l’allenatrice della nazionale Christine Schaffner e i due juniori Silas Hotz e Noah Rieder ha fatto una gara all’attacco finendo 12° su 27 squadre partite.

Lo stesso giorno ha avuto luogo la gara massenstart dei mondiali masters con Monika Bonafini (1. D65), Beatrice Zürcher (2. D65) e Beat Schaffner (1. H45) sul podio.

20191005 relay2   20191005 relay2

Foto: La prima squadra svizzera al massenstart e dopo l’arrivo (Adrian Jäggi, Simon Brändli, Maja Rothweiler).

Risultati

RSS Feed