La delegazione svizzera di C.O. in Brasile ai Campionati Mondiali militari vince un set completo di mdaglie nella distanza media: Matthias Kyburz vince la medaglia d’oro, Sarina Jenzer quella d’argento e Martin Hubmann si assicura la medaglia di bronzo.

2016 cism middle ch
Sarina Jenzer, Matthias Kyburz e Martin Hubmann.
Sabato la delegazione svizzera è partita per l’avventura die Campionati del mondo militari di C.O. (CISM) in Brasile. Lunedì scorso la delegazione composta da sei atleti e due atlete è partita verso il continente sud-americano e venerdì sono iniziate le gare.

I boschi nella regione Rio da Ostras, circa due ore a est da Rio de Janeiro, sono caratterizzati da diversi tipi di terreno, che non potrebbero essere più diversi uno dall’altro. Da una parte si trovano dei velocissimi boschi di eucalipti e dall’altra una fitta giungla che rende molto più difficile la percorribilità e la visibilità.


Con questo cambio di terreno Matthias Kyburz non ha avuto particolari problemi. Ha continuato la serie positiva di risultati (2 ori) iniziata ai CISM dell’anno scorso e ora ha in bacheca già dieci medaglie d’oro vinte i campionati mondiali militari. “Sono riuscito ad interpretare bene i cambiamenti di terreno, ma qualche incertezza l’ho avuta anch’io. Ma se poi arrivi primo, significa che non hai sbagliato molto!” così riferisce l’atleta del Fricktal e vincitore della Coppa del Mondo in carica.

Anche la sua compagna Sarina Jenzer ha ottenuto un risultato di prestigio. Lei ed Elena Roos quest’anno sono le prime donne che fanno parte della delegazione svizzera ai CISM. Jenzer è giunta seconda dietro alla russa Natalya Efimova. Al passaggio all’arena era ancora in testa, poi ha perso l’oro sulla breve tratta finale. La stessa cosa è capitata al turgoviese Martin Hubmann, che ha perso secondi preziosi nel verde attorno all’ultimo punto: “Pensavo, che potevo accorciare il percorso per l’ultimo punto passando dal bosco fitto, ma ho poi capito che non era possibile attraversare la giungla brasiliana e sono dovuto tornare indietro.” Hubmann si è poi assicurato la medaglia di bronzo con 5 secondi di vantaggio sul quarto classificato.

Le altre tre medaglie sono andate tutte alla delegazione russa, che si ha fatto un passo avanti per la conquista della classifica per nazioni (somma dei migliori 4 uomini e tre donne, sommando i risultati delle gare di media e lunga distanza). Se i russi riusciranno nell’impresa, significherà la conferma del titolo vinto l’anno scorso.

Elena Roos, con il suo sesto posto ha garantito un altro risultato nei top-10. Gli altri uomini invece non sono entrati tra i 10 migliori: Florian Howald si è classificato 12., Jonas Egger 23., Christoph Meier 40. e Raffael Huber 51.

Oggi domenica ci sarà la gara sulla lunga distanza e la staffetta finale si svolgerà martedì 22 novembre.
(Testo: Stefan Lombriser, capo delegazione)


Pagina web degli organizzatori
RSS Feed