20180731 WOC PK
Sabine Hauswirth gibt Auskunft

Ai mondiali di CO dal 4 all'11 agosto a Riga, Lettonia, la squadra di Swiss Orienteering punta a sei medaglie, di cui tre nelle staffette. Alla conferenza stampa della squadra del 31 luglio a Berna gli atleti si sono presentati fiduciosi per le gare nella regione del Baltico.

La Svizzera vuole fare parte delle migliori nazioni come negli anni passati con tre medaglie nelle discipline individuali sprint, middle e long così come nelle tre staffette (mixed-sprint-relay, staffetta classica maschile e femminile). La capo dello sport di competizione Christine Lüscher-Fogtmann dice: "Dopo gli europei casalinghi con grandi successi, può suonare un obiettivo difensivo. Le esperienze degli anni passato e in particolare dell'anno scorso in Estonia, ci hanno però mostrato che non è così semplice per la nostra squadra vincere sei medaglie."

Squadra esperta

Con l'eccezione di Sarina Jenzer tutti gli atleti fanno parte della nazionale A di Swiss Orienteering, Jenzer lo era fino al 2017. Gli atleti hanno quindi molta esperienza ai mondiali. Tra le più grandi speranze al maschile troviamo il campione del mondo sprint in carica Daniel Hubmann così come Matthias Kyburz, che ha vinto due ori e un argento nelle discipline indivduali agli europei casalinghi. Anche Fabian Hertner, vice-campione del mondo in carica della middle, è molto preparato per le gare nel Paese baltico.

Tra le donne Judith Wyder ha mostrato agli europei in Ticino che fa già di nuovo parte delle migliori al mondo. Altrettanto ambiziose per le gare in arrivo sono Julia Jakob e Elena Roos, assieme a Wyder hanno vinto tre mesi fa la staffetta degli europei. Sarà interessante vedere anche i risultati di Sabine Hauswirth. La terza della coppa del mondo dello scorso anno è tornata in tempo per la stagione internazionale dopo una lunga pausa per infortunio.

Prima le discipline sprint

La delegazione svizzera partirà mercoledì 1 agosto per la Lettonia. Le prime gare (qualifica sprint e finale) avranno luogo sabato 4 agosto. Nella sprint gli svizzeri appartengono ai grandi favoriti, diversi atleti puntano ad un piazzamento tra i primi sei. Il campione in carica Daniel Hubmann punta anche a qualcosa in più: "Il mio obiettivo nella sprint è di vincere una medaglia." Il giorno seguente vi sarà la mixed-sprint-relay. Dopo un giorno di pausa seguiranno le discipline boschive con la middle, la staffetta e la long che chiuderà i World Orienteering Championships in Lettonia l'11 agosto. Testo: Raffael Huber

RSS Feed