WOC2019 Eröffnungsfeier
1. Cadre Romand

WOC2019 Team
2. NWK Zürich / Schaffhausen

WOC2019 Team
3. NWK Bern / Solothurn

Per la prima volta da 30 anni, l’ambita coppa, contesa tra le selezioni regionali, è andata nella Svizzera occidentale. I romandi hanno difeso nella gara individuale il vantaggio accumulato nella staffetta.

La polvere bianca ha messo chiaramente le ali agli svizzeri occidentali alla Jugendcup di quest’anno. “My Drug is white powder”, era il loro motto. Le speranze giovanili di C.O. della Romandia non si riferivano ad una droga o al doping. Si trattava della passione comune per lo sci. Sono andati infatti in tenuta da sci nell’Oberland bernese. Ancora più sotto controllo degli sci, hanno carta e bussola: Dopo la staffetta i romandi erano già un po’ a sorpresa in testa. La staffetta maschile l’hanno vinta. Nelle gare individuali hanno addirittura ampliato il loro vantaggio. La 39. Jugendcup è così andata dopo più di 30 anni di nuovo nella Svizzera occidentale. Allora Alain Berger era presente nella selezione romanda. Quest’anno i suoi figli Ines e Loïc hanno contribuito alla vittoria.
 
La selezione argoviese era quella con più possibilità di rubare ancora la Jugendcup ai romandi. La staffetta femminile l’hanno dominata – nelle gare individuali hanno perso alcuni punti e sono così addirittura scivolati fuori dal podio. Anche i campioni in carica, la selezione Berna/Soletta, non sono riusciti ad impensierire i romandi. Gli uomini avrebbero dovuto rendere di più nelle gare individuali. Grazie alle forti ragazze i “Soubären” sono comunque riusciti a salire sul podio. I più vicini ai romandi sono stati gli zurighesi, ma anche loro non sono riusciti a guadagnare punti alla terza nazionale sopra a Kandersteg. I migliori nelle gare individuali sono stati gli svizzeri nordorientali. Hanno vinto in tre categorie maschili. Nella staffetta avevano però già un grande ritardo.
 
Tra un anno – a parte i romandi – molti atleti si ricorderanno maggiormente dei costumi che dei risultati. Ma tutti ambiranno nuovamente al titolo. Questa è l’anima della Jugendcup, resa possibile dalla Stiftung OL Schweiz. (Testo: Yann Schlegel)


pdfClassifica generale della 39. Jugendcup

Classifiche 3. Nationaler OL

Immagini Jugendcup

RSS Feed