Con un tempo straordinario di 2:56:35, Matthias Kyburz ha battuto il record del mondo sui 50 km sul tapis roulant. In contemporanea sono stati raccolti 6500 franchi di offerte per la catena della solidarietà.

Matthias Kyburz ha dimostrato che al momento ha una forma strepitosa. Ha così corso i 50 km sul tapis roulant in un tempo di 2:56:35 e ha battuto il record del mondo fatto in febbraio dal tedesco Florian Neuschwander, che ha corso i 50 km in 2:57:25.

L’impressionante prestazione del più volte vincitore della coppa del mondo generale e più volte campione del mondo può essere interamente rivista qui:

 

Per tre ore si è potuto guardare Matthias Kyburz su livestream durante il suo attacco al record del mondo. Per rendere più interessante la corsa monotona sul tapis roulant - Matthias Kyburz ha corso i 50 km in una sala vuota solo con la compagnia della fidanzata Sarina Jenzer – la squadra di Running Coach ha organizzato l’intervento via skype di grandi nomi del mondo della corsa come Viktor Röthlin, Tadesse Abraham o gli ex orientisti di punta Marc Lauenstein, Andreas Kyburz e Judith Wyder. È intervenuto anche l’allenatore della squadra maschile élite di Swiss Orienteering, François Gonon.

In occasione della giornata nazionale della solidarietà, il progetto di Matthias Kyburz è stato legato con una raccolta fondi per la catena della solidarietà. Sono stati così raccolti 6500 franchi per persone o famiglie in Svizzera che soffrono degli effetti della pandemia a livello di salute, sociale ed economico.

L’idea per questo progetto è nata dopo l’annullamento di molti grandi eventi internazionali come gli europei di C.O. a piedi, della coppa del mondo in Svizzera e delle finali di coppa del mondo in Italia. Oltre a ciò anche i campionati del mondo d C.O. in Danimarca sono stati spostati – questi dovrebbero avere luogo in ottobre se possibile. Matthias Kyburz ha voluto porsi un nuovo obiettivo per usare la sua grande forma e fare anche qualcosa di buono. Questo obiettivo l’ha raggiunto in maniera impressionante.

Si possono trovare più informazioni sul progetto qui.

 

RSS Feed