I WOC 2021 in Repubblica Ceca non sarà solo un mondiale boschivo come pianificato, bensì vi saranno anche le discipline sprint (inclusa qualifica) e sprint relay. 

Dopo l’annullamento dei mondiali sprint in Danimarca a causa del coronavirus, la IOF ha annunciato che i mondiali in Repubblica Ceca verranno così ampliati con gare sprint. L’estate prossima vi saranno quindi in aggiunta alle discipline boschive anche una sprint e una sprint relay.

Visto che gli ultimi campioni del mondo sprint sono stati premiati già nel 2018 (Daniel Hubmann tra gli uomini, e in più Judith Wyder e Andreas Kyburz hanno vinto il bronzo), l’annullamento dei WOC 2020 avrebbe significato che per quattro anni non si sarebbero assegnati i titoli mondiali sprint. La IOF ha così trovato una soluzione con gli organizzatori cechi, che permette l’integrazione delle gare sprint, e che allunga allo stesso tempo i WOC 2021 di tre giorni. Non cambiano invece le discipline boschive (middle, long e staffetta). Il programma dei mondiali e il ritmo delle discipline possono così essere mantenuti negli anni seguenti nonostante i problemi dal Corona-Virus. Nel 2022 i mondiali sprint avranno luogo in Scozia. Nel 2023 il mondiale boschivo a Flims dovrebbe diventare la grande highlight svizzera.
RSS Feed