Nella regione di Thun hanno avuto luogo questo weekend le ultime due tappe della Chasse Neutrass. Dopo cinque gare impegnative i vincitori sono Simone Niggli e Matthias Kyburz.

Due settimane fa era iniziata la Chasse Neutrass in Engadina con le prime tre tappe. Dopo una middle a Susch e due sprint a Ftan e Sent, tra gli uomini guidava la generale Matthias Kyburz con due vittorie e un secondo posto. Tra le donne era davanti Simone Niggli, ma con poco vantaggio su Sabine Hauswirth, con una chiara vittoria nella middle e due settimi posti nelle sprint.

Questo weekend vi erano le tappe conclusive con una long e una gara a caccia conclusiva. Sabato i concorrenti sono stati messi in particolare alla prova con una long sul Gurnigel: numerosi ruscelli e numerose valli caratterizzano il terreno, inoltre vi erano scelte di percorso interessanti così come un terreno molle e bagnato che richiedeva ulteriore forza.

Tra le donne Simone Niggli ha corso nel proprio mondo. Ha vinto la gara con più di sei minuti di vantaggio sulla seconda, Sabine Hauswirth. Dietro si è classificata al terzo poso Paula Gross. La vincitrice Simone Niggli ha detto a riguardo: “Era impegnativo ma molto bello. In questo terreno mi trovo bene e ho potuto tenere un buon ritmo fin dall’inizio. Le piccole insicurezze sono riuscita a tenerle piccole e sono molto contenta con le scelte fatte.”

Meno chiari i risultati tra gli uomini. Alla fine, ha vinto Daniel Hubmann con 1.42 minuti di vantaggio su Matthias Kyburz. Martin Hubmann ha completato il podio al terzo rango. “Sono un po’ sorpreso della mia vittoria, ma ne sono chiaramente molto contento. Il campo d’allenamento in altitudine in Engadina con tanto volume sembra avere già dato i suoi frutti, dopo che alle gare in Engadina ero ancora un po’ stanco. Il terreno mi piace e le caratteristiche della long in qualsiasi caso”, ha raccontato Daniel Hubmann dopo la gara.

Partenza a caccia nel Toppwald
Il giorno dopo vi era la finale della Chasse Neutrass con una partenza a caccia. Nel Toppwald i concorrenti erano messi alla prova da tanti punti, alcuni cambi di direzione e numerosi ruscelli e numerose valli con un rilievo fine. La particolarità della partenza a caccia ha causato ulteriori “errori da stress”.

Con la chiara vittoria di ieri nella long, Simone Niggli aveva potuto aumentare nuovamente il vantaggio nella generale ed è partita con un vantaggio di più di sei minuti su Sabine Hauswirth nella gara a caccia odierna. Questo vantaggio è riuscita perfino ad aumentarlo, dopo avere vinto la gara odierna. “È stata una goduria potere correre in questo terreno. Coni l mio vantaggio ho potuto correre tranquilla e ho anche cercato di mettere un po’ di sicurezza nella mia gara. Questo mi è riuscito bene, i pochi errori sono rimasti così piccoli che non sono diventata nervosa per le inseguitrici”, Simone Niggli ha riassunto così la sua gara.
Sabine Hauswirth è sì riuscita a difendere il secondo posto nella generale, ma oggi è stata battuta da Simona Aebersold. Quest’ultima è arrivata terza nella generale della Chasse Neutrass.

Anche tra gli uomini il leader della generale Matthias Kyburz non si è lasciato frenare. Con una chiara vittoria nella gara odierna nel Toppwald ha addirittura aumentato il suo vantaggio. Dopo la gara ha raccontato: “Anche se con la farfalla ad inizio gara con gli altri atleti non era tutto così tranquillo, sono riuscito a concentrarmi su me stesso. Nella seconda parte ero poi un po’ da solo, ma per la generale era il finale desiderato di una bella e interessante serie di gare.” Martin Hubmann ha superato nella generale suo fratello Daniel Hubmann con un secondo posto nella gara odierna, così che i due hanno occupato il secondo e il terzo posto nella classifica finale. Joey Hadorn è riuscito ad ottenere il terzo posto di giornata e a finire così quarto nella generale dietro a Daniel Hubmann.

Risultati e GPS
4° tappa
5° tappa
Classifica generale
GPS

Servizio di Sportpanorama
Anche questo weekend è pianificato un servizio sulla Chasse Neutrass in SRF Sportpanorama. Chi ha mancato il servizio delle prime tre tappe, può rivederlo qui.



Testo: Annalena Schmid, Foto: Christian Aebersold
RSS Feed