Oggi, sabato, sono stati assegnate le ultime medaglie dei campionati svizzeri individuali in occasione dei CS middle sul Seelisberg. Tra gli élite l’oro è andato a Simona Aebersold e Martin Hubmann.  

Alla fine della serie di campionati svizzeri individuali, sono stati assegnati i titoli svizzeri middle sul Seelisberg nella Svizzera centrale. Sebbene la meteo – la zona gara si trova a 1000 metri di altitudine e così vicino al limite delle nevicate – non ha aiutato gli organizzatori, lo svolgimento dei CS middle rappresentano un bel finale per il difficile periodo di preparazione. Originariamente, sul Seelisberg avrebbero dovuto avere luogo in giugno i CS staffetta (SOM). Quando è divenuto chiaro che in giugno, a causa della pandemia di coronavirus, non avrebbero potuto venire organizzate grandi gare, gli organizzatori hanno deciso all’ultimo momento di organizzare l’evento in autunno, ma invece dei SOM, di avere un campionato middle.

Percorsi difficili tecnicamente
Sulla carta “Brennwald Seelisberg”, dei percorsi difficili hanno creato gare interessanti in tutte le categorie – il rilievo dettagliato ha richiesto una lettura della carta precisa continua e quasi nessun partecipante è stato risparmiato da piccoli o grandi errori. Visto che nel terreno di gara, negli ultimi anni, non ci sono stati molti lavori forestali, il bosco misto era ben percorribile in molti posti e ha permesso una buona visibilità nel terreno. Si doveva invece rallentare a volte per la legna per terra, per le sassaie e nei terreni con molte formazioni rocciose.

Tutta la fase decisiva della gara è stata accompagnata da una produzione video. Questa può venire rivista nel video qui sotto.

Simona Aebersold e Martin Hubmann si impongono
Tra le donne élite, Simona Aebersold (ol.biel.seeland) si è trovata al meglio le condizioni odierne. La 22enne ha vinto con circa un minuto di vantaggio sulla ticinese Elena Roos (O-92 Piano di Magadino) e 6:28 minuti di vantaggio su Sofie Bachmann (OLV Baselland). “In particolare, all’inizio nella parte difficile mi sono presa abbastanza tempo e ho preso scelte facili per evitare di perdere tempo. Questa era sicuramente una buona ricetta per evitare grandi errori e per poi vincere”, ha detto Simona Aebersold, che è così riuscita a difendere il suo titolo svizzero dello scorso anno sulla stessa distanza.

Tra gli uomini, Martin Hubmann (OL Regio Wil) è riuscito a decidere la gara a suo favore. HA vinto chiaramente e ha distanziato di due minuti suo fratello Daniel Hubmann (OL Regio Wil) arrivato secondo. Jonas Egger (OLV Hindelbank) si è classificato terzo con 2:08 minuti di ritardo. “Sono riuscito a trovare bene tutti i punti e non ho fatto grandi errori, questo oggi era decisivo. Dopo essere sempre arrivato quarto agli ultimi campionati svizzeri sprint, long e sprint relay, è una bella ricompensa potere finalmente salire sul gradino più alto del podio”, si è felicitato Martin Hubmann.

Tra gli juniori Fabian Aebersold (ol.biel.seeland) è diventato campione svizzero, riguardo alla sua gara ha detto: «Ho fatto una buona gara, anche se non ho mai avuto la sensazione di essere veloce e se ho avuto piccole perdite di tempo. Per questo non avevo pensato ad una vittoria e ne sono naturalmente molto contento”, ha detto Aebersold. Tra le juniori, Eliane Deininger (OLG St. Gallen/Appenzell) ha raddoppiato dopo la vittoria nella long e ha vinto anche la gara odierna. “Sono molto contenta, anche se non ho finito senza errori. Ho fatto volontariamente scelte facili e mi sono costretta a non correre più veloce di quello che permette la testa, per rimanere costantemente in carta”, ha riassunto la 20enne svizzera orientale.

Ultima possibilità per qualificarsi per la finale
I CS middle erano pure l’ultima possibilità per élite e juniori per qualificarsi per la finale del Swiss Orienteering Grand Slam. Dopo quattro gare valevoli, in base ai tre migliori risultati, si qualificano per la finale del 7 novembre ad Aarau, le migliori sei donne élite e i migliori sei uomini élite così come i migliori tre H/D20.


Risultati principali:

DE (3.9 km, 210 m, 16 Pu.) 
1.   Simona Aebersold (ol.biel.seeland)       39:13
2.   Elena Roos (O-92 Piano di Magadino)    40:17
3.   Sofie Bachmann (OLV Baselland)          45:41
4.   Paula Gross (OL Zimmerberg)              47:06
5.   Lisa Holer (OLK Fricktal)                      47:18
6.   Sabine Hauswirth (ol norska)               47:30 

HE (5.0 km, 350 m, 19 Pu.) 
1.   Martin Hubmann (OL Regio Wil)             38:09
2.   Daniel Hubmann (OL Regio Wil)             40:10
3.   Jonas Egger (OLV Hindelbank)               40:17
4.   Matthias Kyburz (OLK Fricktal)               42:16
5.   Florian Howald (OLG Herzogenbuchsee)  42:21
6.   Pascal Buchs (ANCO)                             43:08   
            
D20 (3.4 km, 170 m, 17 Pu.)  
1. Eliane Deininger (OLG St. Gallen/Appenzell)   36:24 
2. Siri Suter (OLG Cordoba)                              40:22 
3. Elisa Bertozzi (GOLD Savosa)                        42:22 

H20 (4.3 km, 220 m, 17 Pu.) 
1. Fabian Aebersold (ol.biel.seeland)       34:47
2. Jonas Soldini (CA Rosé)                      37:13 
3. Manuele Ren (ASCO Lugano)              39:04

Risultati completi
Pagina web organizzatori
(Testo: Annalena Schmid, Foto: Christian Aebersold e Christine Lüscher-Fogtmann, Produzione video: Livemotion)

RSS Feed