La sprint ha concluso i CE di C.O. EGK a Neuchâtel. Per la squadra svizzera vi è stato nuovamente da festeggiare molto grazie a Elena Roos e Simona Aebersold, al secondo e al terzo rango.

Alla fine degli EGK European Orienteering Championships sono state assegnate oggi le medaglie nella sprint individuale. Vi erano nuovamente due svizzere sul podio con Elena Roos e Simona Aebersold.

La gara sprint di domenica ha garantito di nuovo molta tensione ai campionati europei di corsa d’orientamento. Nonostante le difficili condizioni meteorologiche, gli EGK European Orienteering Championships a Neuchâtel hanno avuto una giusta conclusione. La gara sprint era composta da due parti. Mentre atlete e atleti erano prima in gara nei quartieri e nei parchi tra la Maladière e il centro città, la gara è poi passata tra le strette vie della città vecchia dopo un passaggio all’arena sulla Place-des-Halles. Come tracciatrice, assieme a Nils Eyer, vi era anche Judith Wyder – ex orientista di punta con in totale dodici medaglie ai mondiali.

Si è trovata molto bene con le difficoltà poste la ticinese Elena Roos, che è arrivata cinque secondi dietro alla grande favorita Tove Alexandersson. Questo con un tempo di circa 16 minuti e una distanza di gara di 4 chilometri, 85 metri di dislivello e 21 punti. Ha così vinto la sua prima medaglia individuale a dei grandi campionati. La 30enne ha raccontato: “Sono riuscita a fare una gara pulita fin dall’inizio, in particolare le tratte nella città vecchia erano adatte a me. Ora sono molto contenta che finalmente è bastato per salire sul podio ad un campionato internazionale anche in una disciplina individuale.”  Solo un secondo dietro a Elena Roos è arrivata Simona Aebersold al terzo rango e può così tornare a casa con una collezione completa di medaglie – dopo l’oro nella sprint relay e l’argento nella Knockout-Sprint. “Ho preso la scelta sbagliata per la lunga scelta decisiva. Altrimenti ho fatto una buona gara e anche fisicamente mi sentivo di nuovo molto bene.”

Gli uomini svizzeri hanno mancato di poco le medaglie
Tra gli uomini, Emil Svensk dalla Svezia si è assicurato la vittoria di giornata e così l’oro. Ha vinto la gara sprint di 4.4 chilometri con 80 metri di dislivello e 25 punti. Con un tempo di 16:06 minuti ha vinto con 13 secondi di vantaggio su Yannick Michiels (Belgio) e 22 secondi su Kasper Fosser (Norvegia) e Gustav Bergman (Svezia), che hanno completato il podio a pari merito al terzo rango. I migliori atleti svizzeri hanno mancato tutto di poco le medaglie. Daniel Hubmann si è classificato tre secondi dietro a Bergman e Fosser al quinto rango, dietro di lui due svizzeri a pari merito al sesto rango, Riccardo Rancan e Joey Hadorn. Daniel Hubmann ha detto dopo la gara: “Sapevo che per una medaglia doveva funzionare tutto ottimamente. All’inizio sono partito bene e avevo una buona sensazione. Alla fine, è stata molto tirata ed è mancato poco per una medaglia. Chiaramente sono un po’ deluso che non è bastato per il podio, nonostante ciò, sono fiducioso in vista dei CM in luglio vis che non manca molto per il podio.”

La sprint con partenza individuale ha rappresentato la fine dei CE di C.O. EGK 2021. Per la squadra svizzera, il primo evento importante internazionale dal 2019 è terminato con grande successo. Il bottino è stato di sei medaglie (2x oro, 2x argento, 2x bronzo) e secondo rango nel medagliere. Con tre medaglie d’oro solo la Svezia ha avuto più successo della Svizzera.

Concetto di protezione Covid ha funzionato
Solo grazie ad un concetto di protezione completo, il grande evento è stato possibile – anche se senza pubblico nell’arena dell’arrivo: all'arrivo prima delle gare, tutte le atleti e gli atleti, allenatrici e allenatori e aiutanti dell’organizzazione centrale hanno dovuto fare un test covid – tutti i risultati sono stati negativi. “Possiamo essere molto contenti che in questa situazione speciale sia stato possibile svolgere un evento simile con successo”, ha detto l’event director Matthias Niggli. Il suo ringraziamento va a tutti gli sponsor e partner, in particolare allo sponsor principale EGK Gesundheitskasse, agli altri grandi sponsor BB Biotech e Neutrass, così come alle autorità locali della città di Neuchâtel così come del Canton Neuchâtel.

CM di C.O. 2023 a Flims Laax
Dopo gli EGK EOC 2021, nei prossimi anni vi saranno in Svizzera già nei prossimi anni i prossimi grandi eventi di C.O.: in luglio 2023 avranno luogo a Flims Laax i World Orienteering Championships (CM di C.O.), nell’autunno 2022 vi sarà inoltre la finale di coppa del mondo di C.O. a Davos.

Risultati
Neuchâtel. Campionati europei di C.O. Sprint. Uomini (4,4 km, 85 m): 1. Emil Svensk (SWE) 16:06. 2. Yannick Michiels (BEL) 0:13 zurück. 3. Kasper Harlem Fosser (NOR) e Gustav Bergman (SWE) 0:22. 5. Daniel Hubmann (SUI) 0:25. 6. Joey Hadorn (SUI) e Riccardo Rancan (SUI) 0:36. 8. Florian Howald (SUI) 0:37. Poi: 10. Martin Hubmann (SUI) 0:53. 11. Matthias Kyburz (SUI) 0:54. 12. Timo Suter (SUI) 0:57. 38. Jonas Egger (SUI) 1:20. 46. Christoph Meier (SUI) 1:29. 48. Reto Egger (SUI) 1:30.

Donne (4,0 km, 65 m): 1. Tove Alexandersson (SWE) 16:10. 2. Elena Roos (SUI) 0:05. 3. Simona Aebersold (SUI) 0:06. 4. Lina Strand (SWE) 0:21. 5. Sara Hagstrom (SWE) 0:23. 6. Andrine Benjaminsen (NOR) 0:37. Poi: 15. Sabine Hauswirth (SUI) 1:33. 17. Paula Gross (SUI) 1:43. 19. Martina Ruch (SUI) 1:46. 27. Sarina Kyburz (SUI) 1:52. 34. Eline Gemperle (SUI) 2:02. 38. Elena Pezzati (SUI) 2:04.

Risultati ufficiali in dettaglio qui

Live-Center IOF
Pagina web organizzatori



Medagliere

Medaillenspiegel EOC 2021

Gli EGK EOC 2021 digitali – canali ufficiali del Swiss Orienteering Team
• Pagina web: www.swiss-orienteering.ch
• Pagina facebook: Swiss Orienteering
• Instagram: @swissorienteering
• Twitter: @SwissOTeam
• Hashtag: #swissoteam

Gli EGK EOC 2021 digitali – canali ufficiali degli organizzatori
• Pagina web: www.eoc2021.ch
• Pagina facebook: EGK European Orienteering Championships
• Instagram: @eoc2021neuchatel
• Hashtag: #eoc2021neuchatel; #orienteeringworldcup
RSS Feed