I Campionati Europei Giovnili di C.O. (EYOC) 2021 in Lituania si sono aperti oggi con la gara sulla lunga distanza. Con l'argento di Alina Niggli e altri quattro piazzamenti nei top ten, la squadra svizzera ha iniziato con successo questi campionati.

All'inizio degli EYOC di quest'anno in Lituania, circa 370 giovani atleti delle categorie D/H16 e D/H18 hanno gareggiato per le prime medaglie sulla lunga distanza. Il terreno, situato a circa 18 chilometri a nord-ovest della capitale lituana Vilnius, era caratterizzato da un bel rilievo e da pendii in parte ripidi. Insieme alla visibilità limitata a causa dei fitti cespugli e della copertura del terreno, la gara è diventata una grande sfida sia fisica che tecnica per i giovani atleti provenienti da 29 nazioni diverse.

Alina Niggli ha affrontato molto bene la gara: ha vinto la medaglia d'argento nella categoria D18 dietro alla finlandese Salla Isoherranen, con l'ungherese Boglarka Czako al terzo posto. "Sono riuscita a fare una buona gara. Solo al terzo punto non ho fatto la scelta ottimale e ho anche fatto un piccolo errore in zona punto. Il terreno era molto "verde", quindi valeva la pena aggirare e probabilmente è stato anche difficile correre senza fare errori", dice Alina Niggli a proposito della sua corsa. Ha già vinto la medaglia d'argento sulla lunga distanza agli EYOC in Bielorussia nel 2019. Rosa Bieri si è piazzata al dodicesimo posto nella stessa categoria, Nina Hubmann al 28° posto e Lisa Hubmann al 42° posto.

EYOC2021 PodiumD18
Il podio delle D18 con la vincitrice della medaglia d'argento Alina Niggli. Foto: Donatas Lazauskas
Benjamin Wey è arrivato settimo tra gli H18, Elia Ren 27°, Martin Köhle 32° e Joschi Schmid ha finito la sua gara al 44° posto. "Ho pianificato di avere una partenza sicura, che ho gestito bene ai primi due punti. Tuttavia, ho fatto due piccoli errori al punto tre e al punto 15, che probabilmente mi sono costati il diploma", ha detto Benjamin Wey dopo la sua corsa. 

I corridori svizzeri della categoria H16 hanno fornito una forte prestazione di squadra: con Leander Wylenmann al quinto posto, Elia Gartmann al sesto e Lukas Gasser al settimo, tre corridori svizzeri sono finiti nella top ten. Loïc Berger si è piazzato 36°. "Il mio obiettivo era quello di partire con cautela e scegliere percorsi sicuri. Così sono riuscito a fare una buona partenza, raggiungendo subito due corridori partiti davanti a me. Ma dopo il passaggio nell’arena ho fatto un grosso errore. Nel complesso, sono soddisfatto della mia prima corsa in una competizione internazionale", ha detto Leander Wylenmann. 

Nella D16, la squadra svizzera ha dovuto fare a meno di Elin Neuenschwander e Justine Hamel. Dopo un test Corona positivo, le due ragazze sono dovute andare in quarantena. Questo significava non solo che due forti atlete della categoria D16 non sarebbero state al via degli EYOC, ma anche che le due sostitute Ladina Gasser e Anna Stüdeli hanno dovuto essere pronte a partire per la Lituania in poche ore. Alla fine, Leonie Mathis ha finito la gara al 25° posto come migliore svizzera della categoria. Ladina Gasser è arrivata 45°, Minna Senn 47° e Anna Stüdeli è arrivata 66°. Commentando la sua prestazione al suo primo evento internazionale, Leonie Mathis ha detto: "È stata una grande esperienza. All'inizio sono stata molto prudente, il che probabilmente mi è costato del tempo, ma sono entrata bene in gara. Sfortunatamente ho fatto un grande errore parallelo dopo il passaggio dell’arena. Ma a parte questo posso essere soddisfatta.

Qui trovate i risultati in dettaglio.

Domani si svolgeranno le staffette nello stesso bosco di oggi. La prima partenza è alle 10 ora locale, cioè alle 9 ora svizzera. Le gare possono essere seguite tramite il IOF-Livecenter guardando, tra l'altro, i GPS degli atleti e i risultati live.

Squadre di staffetta svizzere:

D16: Leonie Mathis, Ladina Gasser, Minna Senn
H16: Loïc Berger, Elia Gartmann, Leander Wylenmann
D18: Nina Hubmann, Rosa Bieri, Alina Niggli
H18: Martin Köhle, Joschi Schmid, Benjamin Wey

IOF-Livecenter
Pagina organizzatori

(Testo: Annalena Schmid)
RSS Feed