Nel 1970 hanno avuto luogo i primi campionati svizzeri notturna nel Hürnbergwald bei Schlosswil. Il 23 marzo si ritorna nello stesso posto per la 50. edizione.

Dopo le prime gare regionali vi sarà la prima gara importante a livello nazionale con i campionati svizzeri notturna. Il 23 marzo (termine iscrizioni online lunedì 11 marzo) l'ol norska organizza i 50esimi campionati in notturna. Lo fa su un terreno storico. Nello stesso terreno nel 1970, gli organizzatori dello sci club Belp attorno a Bendicht «Bänz» Hadorn (l'ol norksa è stato fondato solo quattro anni dopo) hanno organizzato i primi campionati in notturna.

Da allora è cambiato molto. Il costo d'iscrizione per esempio. Nel 1970 per i giovani e gli juniori era di sei franchi e per gli altri sette. O la carta da C.O. e con lei le caratteristiche della gara. La carta di allora era rilevata con la scala 1:20'000. Nonostante ciò la reazione generale era che fosse molto dettagliata. Dal punto di vista del 2019 queste opinioni non rispecchiano più la realtà.
Una sfida particolare per gli organizzatori era posta dalla timbratura manuale con la pinza. Oggi i tracciatori possono fare più giri senza problemi con il controllo elettronico. Questo ha cambiato completamente la tracciatura e le sue possibilità. Nel 1970 erano necessari dei punti controllati da persone nel bosco e per le categorie più lunghe dei supporti per cambi cartina nel bosco.

NOM 1970

Parte della carta dei NOM 1970

Il commento di allora nei media, "il tracciatore ha utilizzato un numero enorme di punti", mostra pure lo sviluppo della C.O. Carte più dettagliate e controllo elettronico significano allo stesso tempo più punti. Oggi i 22 punti di allora su 9.9 chilomteri del percorso élite non verrebbero notati visto che sono lo standard.

Alcune cose sono però sopravvissute con il tempo. Per esempio l'Hürnberg è ancora sinonimo per "bel bosco del Mittelland" (citazione istruzioni gara 1970) e così un terreno ideale per la C.O. La C.O. notturna ha mantenuto un po' di avventura nonostante le pile LED generalmente affidabili e con forte luce. E la famiglia Hadorn aiuta ancora ad organizzare i campionati in notturna. Sotto il controllo di Urs Steiner, il figlio Daniel e il nipote Joey di «Bänz» Hadorn sono infatti tracciatore e controllore. 49 anni dopo che vi sono stati i primi NOM. Livemotion produrrà un video speciale su questa storia speciale, che verrà pubblicato online alla fine della prossima settimana.

NOM hadorns

Bendicht, Daniel e Joey Hadorn. Sullo sfondo a destra l'Hürnberg, terreno dei NOM 1970 e 2019.

Link al sito della gara

Link per l'iscrizione online su go2ol

(Testo: Jonas Geissbühler, Foto: Livemotion)

RSS Feed