In occasione della long massenstart conclusiva a Gion Schnyder è riuscito un exploit. Il 31enne ha passato come secondo la linea del traguardo e ha così realizzato il suo miglior risultato internazionale.

La lunga e dura gara si svolgeva su tre giri e per gli uomini c'erano da affrontare 20.1 km con 400 m di salita. Dopo avere avuto nel primo giro un farsta più lungo, Gion Schnyder si trovava solo al 15. posto al cambio carta, ma dopo il secondo giro è apparso come terzo. Sull'ultimo giro solo il primo punto era un farsta e così Schnyder è partito alla caccia di Andrey Lamov con gli svedesi Erik Rost e Martin Hammarberg. Al punto 25 Schnyder si trovava di poco dietro a Rost e Hammarberg al quarto posto e c'erano ancora tre punti corti, che si pensava facili. Ma i due svedesi hanno sbagliato al bivio per il prossimo punto, Schnyder ha sfruttato al meglio l'occasione per issarsi al secondo posto. È poi riuscito a difendere il piazzamento fino all'arrivo. "Oggi sono di nuovo riuscito a mettere in pratica ciò che avevo previsto", ha detto un felice Schnyder. È stato battuto solo dal russo Andrey Lamov che ha vinto la terza gara di coppa del mondo di fila.

Dopo Christian Spoerry, che ha vinto due medaglie europee individuali, Schnyder è solo il secondo svizzero ad arrivare sul podio in una gara individuale di coppa del mondo, europei o mondiali. Schnyder è quindi tornato verso i suoi successi del 2014 quando con un undicesimo posto finale in coppa del mondo aveva fatto la sua migliore stagione. Allora il miglior piazzamento era stato un quarto posto - pure a inizio dicembre a Ylläs.

Per i giovani atleti svizzeri la gara è stata una grande sfida, in particolare per la lunga distanza. Il migliore è stato Noel Boos (31.), che ha fatto una gara perfetta tecnicamente. "Fisicamente ho perso un po' nel terzo giro, perché sono partito troppo veloce. Ma in generale sono molto contento della mia gara", ha detto il 20enne svizzero centrale. Lukas Deininger (33.) ha fatto fatica con la concentrazione e così ha fatto spesso errori inutili e ha pianificato male delle tratte. "Sono comunque contento di avere concluso bene questa sfida", ha detto il 19enne sangallese. Severin Müller ha fatto bene i primi due giri, ma poi ha interrotto la gara perché al 18enne mancavano le forze per un ulteriore giro. Laura Diener ha pure interrotto la gara per una forte tosse. Nicola Müller non è partito per malattia.

Gli atleti svizzeri rimangono con gli atleti juniori in Lapponia fino a lunedì per allenarsi sulla buona rete di tracce delle motoslitte e per parteciapre a due gare nel weekend.
(Testo Annetta Wenk, Foto d'archivio Martin Jörg)

Classifiche: http://www.resultfellows.com/2017/yllas/long_results_wcup.pdf
Pagina organizzatori: http://ensilumenrastit.fi/2017
Risultati live: http://ensilumenrastit.fi/2017/live-results/
Livestream: https://liveorienteering.com

RSS Feed