Il norvegese Lars Moholdt ha vinto la sprint iniziale degli europei di Ski-OL con quasi mezzo minuto di vantaggio, dietro di lui la gara era però più tirata. Gion Schnyder ha mancato il diploma per soli due secondi arrivando settimo.

Quarantanovevirgolauno – Questo è l’impressionante numero di chilometri di tracce di motoslitte, che gli organizzatori turchi hanno preparato nel terreno attorno alla cittadina Sarikamis. A questi si aggiungono altri ventidue chilometri di piste di fondo che partono dall’arena dell’arrivo verso i boschi radi, così da ottenere in totale settanta chilometri di tracce.

Su queste è partita l’élite europea per la prima di cinque gare, che rappresentano i primi ESOC su terreno turco. I percorsi si estendevano su 4.1 km, rispettivamente 3.1 km, tra due coste con una fitta rete di tracce e su un terreno più piatto della vicina piazza d’armi, e hanno messo alla prova gli atleti con alcune scelte di percorso sia fisicamente che tecnicamente.

Tra gli uomini svizzeri Gion Schnyder si è trovato al meglio come ci si poteva aspettare. Nella gara con pochi distacchi è arrivato 7. con 1:01 min di ritardo da Lars Moholt dalla Norvegia (16:30 min tempo di gara). Partito con molte attese su sé stesso, all’inizio ha perso del tempo a causa di decisioni affrettate e non utilizzando come voleva il concetto di gara. “Il mio concetto funziona, quando mi prendo il tempo per metterlo in pratica», ha detto il 33enne frustrato dopo la sua gara. Nonostante la delusione, il risultato in base al distacco percentuale è il migliore a livello internazionale per Schnyder. Le prossime gare middle e long saranno quindi interessanti per la Svizzera.

Gli altri svizzeri Lukas Deininger e Andrin Bieri hanno occupato i ranghi 33 e 35 con 4:25 min rispettivamente 5:28 min di ritardo. Per Deininger la prima gara a campionati internazionali élite è stato un successo. Solo cinque settimane dopo l’infortunio alla caviglia è riuscito a tenere testa ai migliori in alcuni punti. Il ritardo nell’allenamento si è però fatto sentire e mancava ancora qualcosa a livello di costanza con la tecnica della carta, per potere tenere questi tempi intermedi durante tutta la gara. Bieri ha fatto fatica ad entrare in gara e verso la fine non aveva abbastanza riserve dopo un recupero assieme ad altri atleti per trovare in modo pulito anche gli ultimi punti. Come gli altri svizzeri vuole puntare più in alto nelle prossime gare.

Tra le donne ha brillato la juniori Lea Widmer, alla sua prima gara internazionale tra le élite, arrivando 24. Dopo una partenza veloce e una buona scelta per il primo punto, ha sì fatto un grosso errore per il secondo punto, ma la 19enne si è mostrata contenta con il resto della gara. Nonostante il grande nervosismo prima della partenza, è riuscita ad applicare il suo concetto di gara come voleva e si è sentita molto bene soprattutto fisicamente. Così ha perso solo 3:27 min sulla vincitrice russa Alena Trapeznikova (15:24 min tempo di gara) e ha lasciato dietro di sé le altre due svizzere.

Queste hanno fatto esperienze diverse nel terreno turco. Laura Diener non era così contenta con la sua prestazione. In certi momenti ha trovato sì la giusta sensazione di gara e in generale era «fluida» in gara, ma ha perso continuamente tempo con le scelte. Così è arrivato un deludente 27. Rango con 4:08 min di ritardo, dopo le promettenti gare di qualifica in Svizzera.

Natalja Niggli ha vissuto in maniera più positiva la sua prima gara internazionale a livello élite. Partita come seconda, non aveva ancora a disposizione le tracce di chi ha tagliato e ha dovuto fare diverse scelte a girare che si sono rilevate più lente rispetto ai tempi di chi è partito più tardi. Alla fine è arrivata 30. con un tempo di 20:46 min.

Con questo buon inizio agli ESOC di Sarikamis, nelle prossime gare, e soprattutto alle due staffette, potrebbero arrivare delle sorprese da parte degli atleti svizzeri. Domani, giovedì, ci sarà in programma la staffetta sprint. La Svizzera partirà con tre squadre: Widmer/Schnyder, Diener/Deininger e Niggli/Bieri.
Testo Andrin Bieri

Classifiche: http://www.esoc2019.net/uploads/results/results_all.pdf
Pagina web: http://www.esoc2019.net e https://eventor.orienteering.org/Events/Show/5830

RSS Feed