Alla fine degli europei di Ski-OL in Turchia, la Svizzera ha potuto festeggiare due diplomi. Sia le donne che gli uomini sono arrivati sesti.

19 esoc relay woman extern web
Lea Widmer, Laura Diener e Natalja Niggli

La prima trattista Lea Widmer si sentiva ancora molto stanca durante il riscaldamento. Ma quando era sulla linea di partenza “con la sensazione di avere ai piedi gli sci più veloci che io abbia mai avuto” (responsabili per questo erano i due sciolinatori Cyrill Russi e Markus Rüedi), non ha pensato ad altro. “Ero sì stanca e non riposata dal giorno prima”, ha spiegato la zurighese. “Ma ero pronta a cercare l’ultimo briciolo di energie che mi erano rimaste dopo la dura settimana di gare e semplicemente lottare. Mi è riuscita una gara da sogno, non avrei potuto sperare di meglio.” Ha potuto cambiare con Natalja Niggli, pochi secondi dietro a Russia e Finlandia al terzo posto. Questa ha fatto una gara pulita tecnicamente. Anche Laura Diener non ha fatto errori a parte un punto che stava lasciando via. Era contenta anche con le scelte fatte. Le tre giovani atlete erano contente del diploma ottenuto. La Svizzera ha potuto avere una squadra femminile per l’ultima volta quattro anni fa e ha vinto l’ultimo diploma sei anni fa.

19 esoc long deininger lukas extern web
Lukas Deininger

Tra gli uomini Andrin Bieri è partito in prima tratta. Ha potuto cambiare settimo al leader della squadra Gion Schnyder. Questo è partito un po’ troppo tranquillo e passivo. “Visto che credevo di conoscere bene il terreno della parte iniziale, ho fatto un po’ poco lavoro con la carta nei primi punti”, ha detto lo zurighese. “Dopo ero però sveglio e anche fisicamente ho agito meglio di ieri.” Per l’ultimo trattista Lukas Deininger, che è partito come sesto, si trattava di portare a casa il diploma con una gara sicura. “A parte alcuni piccoli errori e due scelte non ottimali, mi è riuscita abbastanza bene, anche se fisicamente sentivo di avere già fatto alcuni chilometri questa settimana”, ha detto il sangallese.

19 esoc long schnyder gion extern web
Gion Schnyder

 

L’allenatore Gion Schnyder fa nuovamente un complimento ai suoi compagni di squadra giovani: “Con questa nuova squadra giovane non ci si poteva per forza aspettare che bastasse per un posto nelle migliori 6 nazioni. Come già durante tutta la settimana gli atleti sono partiti motivati, per affrontare le sfide e per mostrare che in futuro, con il duro lavoro, bisognerà contare la svizzera come una delle nazioni da sfidare nelle staffette. Bello che per entrambe le squadre si sia ottenuto un diploma.”
(Testo Annetta Wenk, Foto www.esoc2019.net)

 

 

Classifiche: http://www.esoc2019.net/uploads/results/ESOC2019_Result_official_Relay.pdf
Pagina web: www.esoc2019.net
GPS Donne: http://aclive.ru/Broadcast/ViewBroadcast?Id=5c60a61b4455c70c6461d09e&lang=en
GPS Uomini: http://aclive.ru/Broadcast/ViewBroadcast?Id=5c60a3ad4455c70c6461d095&lang=en
Foto della settimana: http://www.esoc2019.net/galleries253.html

RSS Feed