Sabato è iniziata la stagione delle gare di Ski-O a Realp (Uri) con due sprint consecutivi. Nella gara maschile ha vinto Nicola Müller, campione europeo sprint tra gli juniori; nelle donne la gara è stata molto avvincente.

Il primo sprint si è svolto al mattino attorno all’arena del biathlon in cima all’Urserental. Qui si sono definite le posizioni per il secondo sprint del pomeriggio, che ha avuto una partenza a caccia. Gli juniori e gli élite avevano lo stesso percorso: è stato perciò possibile confrontare assieme il proprio percorso. La formula di gara è particolarmente interessante, poiché la partenza a caccia del secondo sprint è un tipo di gara che è stato inserito sia nel programma dei campionati mondiali sia delle Universiadi, che si svolgono nel 2021 per la prima volta in Svizzera.  Poter partecipare alle Universiadi è un grande obiettivo per i giovani atleti svizzeri. La motivazione per questa grande manifestazione in Svizzera si vede dalla grande partecipazione e dall’alto livello degli Svizzeri.

Tra gli uomini il favorito Nicola Müller dell’OLG Galgenen non ha lasciato scampo a nessuno. In assenza dell’atleta di punta Gion Schnyder, che si trova in Norvegia per delle gare valide per il World-Ranking, Müller ha iniziato a costruirsi un bel distacco di un buon minuto durante lo sprint del mattino. Durante la seconda gara il distacco è raddoppiato e Müller ha vinto davanti a Noel Boos dell’OLV Luzern e Skiclub Horw. Noel Boos è stato raggiunto nella seconda gara da suo fratello minore Corsin, ma allo sprint finale è riuscito a vincere.

Tra le donne c’è stata una gara combattutissima fino all’ultimo metro: alla fine per pochissimi secondi ha vinto Lea Widmer di Ski-O-Swiss. “Sono molto più in forma di quanto pensavo” ha commentato la vincitrice, ancora junior, alla fine della gara. La zurighese Widmer non ha ancora fatto molti allenamenti sulla neve in questa stagione. “La formula di gara era molto interessante. Era anche molto positivo che gli uomini erano in gara contemporaneamente a noi e questo ha creato un po’ di confusione supplementare, così da rendere molto difficile il poter seguire un altro concorrente.”

Widmer è partita nella seconda gara con più di un minuto di vantaggio, ma dietro di lei si lanciavano la fisicamente forte compagna di squadra Delia Giezendanner dell’OLG Chur e Ski-O-Swiss e contemporaneamente la vincitrice della gara nelle donne élite Epp Paalberg (Estonia). Le due inseguitrici sono riuscite quasi a raggiungere Widmer. Giezendanner e Paalberg hanno superato assieme la linea d’arrivo ma alla fine sono mancati loro due secondi per la vittoria finale. “L’inseguimento è stata una gara molto combattuta dalla partenza all’arrivo, specialmente grazie anche alle forti ragazze Junior. “, riassume Epp Paalberg dopo la sua gara, della quale è soddisfatta. “Questo tipo di gara ad inseguimento mi piace molto ed è un’ottima cosa potersi allenare durante una gara e non solamente durante i campionati del mondo.” Ha commentato l’Estone che si è piazzata 14. all’ultima Universiade.

La stagione di Ski-O continua con le gare del 29 e 30 dicembre in Val Müstair, nell’anno nuovo si gareggerà in gennaio a Grindelwald e a Dalpe (canton Ticino).

 (di Lukas Deininger, Foto Archivio Christian Aebersold)

Classifica: https://www.o-l.ch/cgi-bin/results?year=2019&event=Urner+Ski+OL,+Doppelsprint
RSS Feed