A causa della situazione attuale, le prime gare di Ski-OL della stagione hanno potuto essere organizzate solo per gli élite e con un rigido concetto di protezione. A Melchsee-Frutt vi erano in programma una sprint, una middle e un formato molto speciale di gara di selezione. 
20 MelchseeFrutt
 

Vista la situazione attuale della pandemia in Svizzera, è rimasto a lungo poco chiaro se le prime gare di Ski-OL della stagione a Melchsee-Frutt potessero veramente avere luogo. Le gare erano di per sé pensate anche per lo sport popolare. A causa delle nuove misure dell’11 dicembre, era possibile organizzare ancora solo gara per gli atleti della nazionale. Così hanno avuto luogo gare limitate ai candidati per gli europei e per i mondiali élite, juniori e giovanili. Tutti i partecipanti hanno inoltre dovuto fare prima del weekend un test PCR con risultato negativo e sono stati divisi in gruppi di cinque persone, così che il rischio di una diffusione del virus fosse il più piccolo possibile. Con l’eccezione delle gare stesse e del riscaldamento, vi era l’obbligo della mascherina.

Il terreno a Melchsee-Frutt, che si trova al di sopra del limite del bosco, a offerto un’ottima visibilità, anche grazie al bel tempo. Nonostante ciò, gli organizzatori sono riuscito a creare un interessante rete di tracce da aggiungere alle piste e ai sentieri esistenti, così che le capacità tecniche dei concorrenti erano messe alla prova.

Inizio con gara sprint
Il weekend è iniziato con una gara sprint al sabato. Visto che i giovani, gli juniori e gli élite avevano lo stesso percorso, si è ho potuto fare dei confronti interessanti. È stata data la possibilità ai giovani partecipanti di confrontarsi con gli élite. Nella categoria maschile Nicola Müller ha fatto sua la gara. È riuscito a lasciare dietro di sé il leader della squadra Gion Schnyder per più di mezzo minuto. Il podio è stato completato dal fratello di Nicola, Gian-Andri Müller, che gareggia ancora tra gli juniori. Gian-Andri Müller frequenta da quest’anno il liceo sportivo di Davos dove può combinare bene allenamenti e formazione scolastica.

Nella categoria femminile una giovane atleta ha fatto il colpo. Alina Niggli ha vinto la gara e ha lasciato dietro di sé la vincitrice della coppa del mondo della scorsa stagione, l’estone Daisy Kudre. Dietro di loro si sono classificate Epp Paalberg dall’Estonia così come la juniori Delia Giezendanner. Terza svizzera è risultata la neo-élite Eliane Deininger, che si concentra da questa stagione unicamente sulla Ski-OL e per questo non si è candidata per la nazionale élite di C.O. a piedi.

Il tutto ancora una volta
Poco dopo la sprint, atlete e atleti hanno fatto la seconda gara di selezione. Si è affrontato lo stesso percorso sprint un’altra volta. Tra le gare era permesso studiare la carta. Tra gli uomini si è avuta una doppietta Müller. Nicola è riuscito a reggere la pressione di Gion Schnyder e ha vinto di nuovo. Suo fratello Gian-Andri è riuscito inoltre a battere Schnyder di quattro secondi. Tra le donne, la favorita Daisy Kudre è riuscita a rifarsi andando a vincere. Seconda Delia Giezendanner, terza Lea Widmer.

Vittoria dei favoriti nella middle
Nella gara di domenica sulla distanza media, gli esperti élite sono riusciti ad avere la meglio sui giovani. Tra le donne la vittoria è andata chiaramente a Daisy Kudre. Il resto del podio non è cambiato rispetto al re-run del giorno precedente. Delia Giezendanner seconda, Lea Widmer terza. Da notare che i giovani maschi, quindi gli uomini sotto ai 17 anni, avevano lo stesso percorso. Jan Lauenstein da Cormondrèche, ha affrontato il percorso tre minuti più velocemente della vittoriosa estone, ma anche Corsin Müller e Flavio Ehrler sono stati più veloci delle donne élite. I giovani ragazzi potranno fare delle belle gare ai prossimi europei giovanili in Estonia.

Nella gara maschile, Gion Schnyder è riuscito a decidere per sé la gara. Secondo, con soli tre secondi di ritardo, è arrivato Gian-Andri Müller, cinque secondi dietro a Müller è arrivato terzo Corsin Boos da Malters. Il fatto che le gare fossero tirate, sia tra le donne che tra gli uomini, è un segnale del grande lavoro che viene fatto nella nazionale di Ski-OL.

Non è chiaro come proseguirà la stagione di Ski-OL. Per gli atleti della nazionale sono previste altre gare durante l’ultima settimana dell’anno nel Goms. I mondiali, i mondiali juniori e gli europei giovanili dovrebbero avere luogo a fine febbraio nell’estone Kääriku. Fosse questo il caso, sarebbe il primo grande evento che la federazione internazionali di C.O. IOF organizzerebbe dopo 11 mesi.
(Testo Lukas Deininger, Foto Epp Paalberg)

Risultati
Sprint uomini
1.) Nicola Müller 17:57
2.) Gion Schnyder 18:31
3.) Gian-Andri Müller 18:58

Sprint donne
1.) Alina Niggli 19:35
2.) Daisy Kudre 19:55
3.) Epp Paalberg 20:11

Sprint-Rerun uomini
1.) Nicola Müller 16:48
2.) Gion-Andri Müller 17:01
3.) Gion Schnyder 17:05

Sprint-Rerun donne
1.) Daisy Kudre 17:22
2.) Delia Giezendanner 18:33
3.) Lea Widmer 18:57

Middle uomini
1.) Gion Schnyder 23:51
2.) Gian-Andri Müller 23.54
3.) Corsin Boos 23:59

Middle donne
1.) Daisy Kudre 23:09
2.) Delia Giezendanner, 24:32
3.) Lea Widmer 25:30
RSS Feed