Con tempi dei vincitori di oltre 1h 45min e 2h 05 min rispettivamente, la lunga distanza è stata più che all'altezza del suo nome. I migliori atleti svizzeri sono stati Eliane Deininger al 5° posto ai campionati del mondo U-23, corrispondente al 18° posto ai campionati europei, e Severin Müller all'11° posto ai campionati del mondo U-23 e al 23° posto ai campionati europei.

La gara a Chepelare, in Bulgaria, si è svolta con una partenza in massa, dove i corridori hanno dovuto completare ciascuno tre giri con dei farsta. Il terreno era ancora una volta molto ripido, sia le salite che le discese erano estremamente impegnative. Questo si può dire anche delle distanze: i tempi dei vincitori sono stati 1h 45min per le donne e 2h 05min per gli uomini, tempi che sono stati fino al 30% più alti del tempo stimato. La gara è stata difficile per la giovanissima squadra svizzera, poiché, ad eccezione dell'esperto Gion Schnyder, nessuno aveva mai corso una gara così lunga.

La donna meglio classificata, Eliane Deininger, ha raccontato di una "esperienza nuova ma buona". Si è piazzata al 18° posto ai campionati europei, che corrisponde a un 5° posto ai campionati mondiali U-23. Dopo il suo 4° posto nello sprint, l'atleta sangallese ha vinto un altro diploma a livello U-23. Anche le due giovani atlete Alina, che è ancora una junior, e Natalja Niggli hanno reso omaggio alla lunghissima corsa. Entrambi hanno detto che è stata una corsa dura, ma sono state di finirla e si sono piazzate rispettivamente 36° e 37° (18° e 19° U-23 WC.). Delia Giezendanner ha dovuto ritirarsi.

Il migliore svizzero è stato Severin Müller, che si è piazzato 23° (11° Campionato del Mondo U-23). "Il primo giro è andato molto bene e sono stato in grado di approfittare  molto dagli altri atleti. Nel terzo giro ho invece esaurito un po' le forze", ha riferito il bernese al traguardo. Flavio Ehrler ha finito solo 19 secondi e un posto dietro a Müller. Questa prestazione è da apprezzare enormemente, dato che Ehrler ha solo 18 anni e potrebbe in realtà ancora partire per tre anni tra gli juniori. Il Lucernese era molto soddisfatto al traguardo: "Ho fatto un'ottima gara, le discese sono state divertenti e in generale sono molto soddisfatto, soprattutto per il distacco, che è relativamente piccolo".

Andri Jordi si è classificato al 32° posto (16° Coppa del Mondo U-23), Lars Widmer 37°. Il leader della squadra Gion Schnyder è stato di nuovo in corsa per il diploma per un lungo periodo fino a quando ha subito una rottura di uno sci. Dopo che Schnyder ha padroneggiato una discesa con un solo sci, è stato in grado di procurarsi il materiale di ricambio e tornare in pista per il diploma. Al traguardo, però, si è scoperto che il Grigionese non aveva timbrato un punto e perciò non è stato classificato.

La vittoria è andata alla russa Mariya Kechkina e al norvegese Jørgen Baklid, che ha infranto la precedente striscia vincente russa a questi campionati europei.

Le gare in Bulgaria si concluderanno domani con le staffette. La squadra maschile Svizzera 1 è composta da Severin Müller, Gion Schnyder e Andri Jordi. Nella gara femminile, Delia Giezendanner, Eliane Deininger e Alina Niggli rappresenteranno i colori svizzeri.

Tutti i risultati: https://eventor.orienteering.org/Events/ResultList?eventId=7342&groupBy=EventClass
Pagina organizzatori: https://esoc-wmsoc2022.bg/

(Testo: Sven Aschwanden)
RSS Feed