In gare serrate, Lea Widmer e Gion Schnyder sono stati incoronati quali nuovi campioni svizzeri nella neocastellana Les Bugnenets. Le condizioni con neve dura hanno offerto un’esperienza particolare.

Nel tipico terreno del Giura nel terreno di sci di fondo del Centre Nordique des Bugnenets-Savagnières (CNBS), non lontano dal Chasseral, si poteva sciare in maniera molto diretta sui prati aperti o nel bosco poco denso grazie alle condizioni di neve dura (neve dura che non si rompe quando si scia sopra). Così non valeva spesso la pena di seguire le tracce preparate, bensì di attaccare i punti sotto alla linea diretta tagliando. Diverse scelte lunghe a sinistra e a destra di zone vietate hanno offerto un buon mix.

Daisy Kudre ha mostrato la sua classe nella categoria femminile con una vittoria netta. Dietro all’estone di classe mondiale si è classificata quale miglior svizzera Lea Widmer. Solo poco più di 30 secondi dietro è arrivata Eliane Deininger. Widmer era a lungo dietro alla sangallese Deininger, ma su due delle lunghe tratte citate, la zurighese è riuscita a guadagnare il piccolo vantaggio che non ha più lasciato fino all’arrivo. Terza è arrivata Flurina Müller da Einsiedeln.

Tra gli uomini ha vinto Gion Schnyder da Siat. Anche qui la gara era molto serrata, Schnyder e Nicola Müller era vicino per tutta la gara. Grazie ad un’ottima parte finale si è imposto alla fine l’esperto Schnyder, ma solo con 45 secondi di vantaggio, dopo una gara di più di 77 minuti. Il terzo rango è stato occupato da Christian Spoerry, un altro atleta esperto.

Gion Schnyder Long 5 2
Il nuovo campione svizzero: Gion Schnyder (Foto: Christian Aebersold)

Le vittorie nelle categorie juniori sono andate a Alina Niggli e Jan Lauenstein.

Alla gara nazionale del giorno seguente, ha vinto tra le donne di nuovo Daisy Kudre, tra gli uomini, Nicola Müller si è preso la rivincita e si è imposto davanti a Gion Schnyder.

(Testo: Sven Aschwanden, Foto: Christian Aebersold)
RSS Feed