Nello sprint degli Europei giovanili Nicola Müller si è imposto con ampio vantaggio: ben 50 secondi sul secondo. Ottima gara pure per Lea Widmer, quinta.

Con un tempo splendido si è svolta martedì lo sprint dei JWSOC / EYSOC, che era stato annullato la vigilia a causa delle cattive condizioni meteo. La gara si è svolta nella parte nord dell'arena di biathlon; zona utlizzata per gli esterni dell'ultimo James Bond.
20150301 EYSOC Sprint NicolaMüller byCA Web
Nicola Müller
 Nicola Müller, che si era già imposto la vigilia con quasi un minuto di vantaggio nella gara poi annullata, non si è lasciato intimorire e ha ripetuto una corsa fantastica. Partiva molto concentrato e raggiungeva ben presto il finlandese partito 3 minuti prima di lui. «Mi ha lasciato passare; ma ciò mi ha obbligato ad accelerare, mancando così una traccia», rileva il 17enne svittese. Ottima gara in seguito nella parte in discesa.  «Nella parte piatta ho avuto qualche problema con le distanze sulla cartina; ma il finlandese mi dava una mano e grazie a lui ho evitato l'errore.» Conquistando l'oro Müller ha già ottenuto nella prima gara ciò che sperava. E nella disciplina che gradisce particolarmente: aveva già conquistato l'argento l'anno scorso. E aveva conquistato l'oro, sempre nello sprint, agli Europei giovanili di CO.


Ottima gara pure per Lea Widmer, quinta.  «Partenza molto fisica, ma sono entrata bene in gara
20160301 EYSOC Sprint LeaWidmer byCA Web
Lea Widmer
" rileva la zurighese.  «Difficile per me la parte centrale, meno bene di ieri. Ma sono felicissima del mio risultato.»

Gli altri giovani atleti si sono piazzati fra i primi venti, nella prima metà della classifica. Natalja Niggli, al debutto internazionale, termina 15esima, dopo un errore al sesto punto. Eliane Deiniger (17.) lasciava secondi preziosi ritrovandosi nella neve fresca. Riina Jordi (21.) perdeva 2 minuti al terzo punto in seguito ad una cattiva scelta di percorso.

Severin Müller, al suo debutto internazionale, terminava 16esimo, lasciando secondi solo a quinto punto.  Gara interessante per Corsin Boos (18.), con un errore di 1:20 al terzo punto. Il più giovane atleta al via, Gian-Andri Müller (24.), nato nel 2003, commetteva due errori nella parte centrale della gara. 

20160301 EYSOC Sprint NicolaMüllerEuropameister byCA Web
Nicola Müller
Fra gli juniori fino a 20 anni, il migliore era Lukas Deininger, 21esimo, a 4 secondi dal top 20. «Sono partito molto prudente, evitando inutili errori e facendo buone scelte», rileva il sangallese, che sa già come migliorarsi nelle prossime gare: «Sulle tracce di motoslitta nelle salite devo attaccare di più.» Noel Boos (23.) era un po' affaticato dopo la gara della vigilia, con una perdita di concentrazione nel finale. Decideva quindi di rimanere sulle piste e fare un lungo giro, ma perdendo secondi. Lars Beglinger (31.) ha fatto una gara onesta. Ma sulle salite ha sofferto, perdendo sulla concorrenza.

Rolf Friederich, allenatore degli juniori, si dichiara molto soddisfatto delle prestazioni odierne: «Malgrado la difficoltà mentale rappresentata dal dover rifare una gara annullata, sia Nicola che Lea hanno confermato la loro forza. Anche senza medaglia per Lea, un diploma di fronte a tale concorrenza è eccellente! Ebenso nutzten die übrigen Athleten die Chance, sich beim heutigen Sprint klar zu steigern. Das Team zeigte eine hervorragende Leistung und lässt auf weitere Spitzenresultate im Verlauf der Woche hoffen.»
(Text Annetta Schaad, Fotos Christian Aebersold)

Rangliste: http://liveresultat.orientering.se/followfull.php?comp=11344&lang=de
RSS Feed