I campionati del mondo di C.O. 2023 avranno luogo a Flims Laax. Il dossier di candidatura completo della Svizzera ha convinto i dirigenti della federazione internazionale di C.O. Ora si inizierà con la pianificazione dettagliata del grande evento internazionale.

WOC2023 Kandidatur Entscheid 1
L'ispettore della IOF in visita a maggio


WOC2023 Kandidatur Entscheid 3
L'alloggio degli atleti

Dopo il 1981, il 2003 e il 2012 la Svizzera sarà il Paese ospitante dei mondiali di C.O. tra quattro anni. Dal 10 al 16 luglio 2023 le gare per il titolo avranno luogo a Flims Laax. Questo è stato deciso dai dirigenti della federazione di C.O. IOF in occasione di una riunione durante i mondiali in Norvegia. Questi hanno confrontato i dossier di candidatura di Svizzera e Finlandia e hanno deciso per la Svizzera.

La decisione a favore ha reso felici gli organizzatori interessati: “Siamo fieri di potere organizzare per la quarta volta i mondiali di C.O. in Svizzera”, ha detto Jürg Hellmüller, presidente della federazione svizzera di C.O. Swiss Orienteering. Questa decisione conferma il lavoro professionale nell’ambito di eventi internazionali di C.O. che la Svizzera ha offerto negli scorsi anni. “Una nuova edizione dei mondiali per la nazione di C.O. Svizzera è un grande appuntamento”, ha continuato Hellmüller.

Anche nel luogo dove si svolgeranno i mondiali Flims Laax c’è molta felicità: “Siamo convinti che possiamo offrire agli élite di C.O. delle gare di alto livello in un terreno difficile e bello”, ha detto il direttore del turismo André Gisler. Inoltre, la regione turistica Flims Laax Falera offre anche nel settore delle infrastrutture una garanzia e grazie all’esperienza su più anni nell’organizzare eventi orientistici, ci sono condizioni ideali per gli organizzatori di un evento così grande con offerte attrattive per gli spettatori.

I mondiali di C.O. più compatti di tutti i tempi

Un argomento, che ha convinto anche i dirigenti della IOF: “I mondiali di C.O. 2023 saranno i più compatti della storia della C.O.: gli alloggi, il centro gara e il terreno di gara sono raggiungibili a piedi in poco tempo”, ha detto l’argoviese Nik Suter, membro del comitato IOF. Così si è pianificato che Laax-Murschetg sarà il vero centro dei mondiali di C.O. 2023. Il rocksresort diventerà il centro gara, dove vi saranno per esempio le cerimonie di premiazione e il programma di contorno. Anche gli alloggi per gli atleti saranno nel e attorno al rocksresort.

I mondiali di C.O. 2023 saranno un mondiale boschivo, dove si correrà nella middle, nella long e nella staffetta. Il formato dei mondiali boschivi ha luogo al momento in Norvegia e negli anni seguenti sarà alternato ai mondiali sprint, che conterrà le discipline più corte e generalmente in terreno urbano. Il terreno alpino attorno a Flims Laax Falera offre un terreno di gara ottimale per i mondiali nel bosco: I boschi sono tecnicamente difficili e sono spesso descritti come un “bijou” dagli orientisti.

Con le gare per il titolo del 2023 la Svizzera vorrà fare segnare anche un cambiamento nell’ambito degli E-Sports. È così previsto che tra quasi quattro anni ci saranno i primi E-World-Orienteering-Championships e che i gamer si duelleranno per le medaglie nel terreno virtuale. Una simile visione si adatta perfettamente alla destinazione Flims Laax Falera che è particolarmente attiva nel settore della digitalizzazione.

Attesi 50‘000 soggiorni

Oltre ad una nuova idea innovativa, i mondiali di C.O. 2023 punteranno anche su qualcosa di conosciuto. In parallelo alle gare per il titolo, avrà luogo la Swiss Orienteering Week, l’amata gara di sei tappe per lo sport popolare. Già nel 2011 la Swiss O Week ha avuto luogo attorno a Flims Laax Falera e ha attirato più di 4000 orientiste e orientisti dalla Svizzera e dall’estero.

Anche nel 2023 Flims Laax dovrebbe così diventare la mecca della C.O. Così si attendono circa 50‘000 soggiorni grazie ai mondiali di C.O. e alla Swiss O Week. Ci si aspetta partecipanti da più di 50 nazioni. “Il grande numero di soggiorni e la diffusione internazionale di tutto l’evento è una grande possibilità per la nostra destinazione”, ha detto il direttore del turismo André Gisler.

Organizzatori esperti

Con la decisione della IOF a favore dei mondiali di C.O. 2023 in Svizzera, ci si concentrerà sui dettagli e sulla pianificazione del grande evento fra quattro anni. Qui si tratterà anche di concludere un accordo tra la federazione svizzera di C.O. Swiss Orienteering e la Verein Swiss Cup. Quest’ultima sarà responsabile dell’organizzazione dei mondiali ed è la società responsabile da più di un decennio per lo svolgimento annuale della coppa del mondo in Svizzera. Oltre alla 23 volte campionessa del mondo Simone Niggli-Luder e a suo marito Matthias, che dovrebbero essere responsabili della messa in pratica delle gare, vi sono altri organizzatori esperti nel comitato organizzativo. “La nostra società è stata fondata dopo i mondiali 2003 a Rapperswil con l’obiettivo di organizzare annualmente una gara internazionale di C.O. in Svizzera e per passare le conoscenze. Che la IOF ci dia dal 2007 la finale di coppa del mondo e ora addirittura i mondiali 2023, ci riempie di orgoglio”, ha detto Hansueli Steinmann, presidente della Verein Swiss Cup.

Testo: Severin Furter

RSS Feed