Noah Rieder
"Per andare al penultimo punto avresti dovuto fare il giro
largo" gli ha detto l’allenatrice Schaffner. Brändli:
"Sì, lo so, ho visto ..."

Noah Rieder
Simon Brändli, vincitore orgoglioso di tre medaglie
In una gara drammatica alla fine Simon Brändli è stato in grado di vincere la sua terza medaglia a questi campionati. Tuttavia, Brändli ha anche avuto bisogno di una buona dose di fortuna oggi per evitare una tripla vittoria finlandese: Samuel Pokala, il due volte campione del mondo sembrava essere sulla strada sicura per vincere il suo terzo titolo, prima di fare un errore fatale al penultimo punto.

La lunga distanza in una zona boschiva attorno a Kuortane ha offerto tutto ciò che rende questo sport così eccitante. Diverse superfici di bosco percorribile, terreno sabbioso e passaggi su strade forestali molto veloci si alternavano costantemente e richiedevano tutto ai concorrenti sia fisicamente sia mentalmente. Problemi impegnativi di scelte di percorso sui 40 chilometri hanno contribuito a una competizione avvincente. Dopo circa tre quarti del percorso, cinque corridori avevano la possibilità di vincere una medaglia ed erano tutti in un minuto.

Poi gli svizzeri hanno avuto uno spavento di qualche secondo: Brändli ha fatto fatica in zona punto 25 e ha perso circa 30 secondi. Un'altra medaglia sembrava essere in pericolo. Allo stesso tempo il finlandese Andre Haga era in testa davanti al suo connazionale Pokala, che ha commesso un errore fatale sul lungo percorso verso il punto 26: era sulla strada giusta si è girato e ha scelto un percorso subottimale su un sentiero mal percorribile. Questo errore tattico gli è costato quasi tre minuti e una medaglia (d'oro) che pensava fosse sicura.

E questo penultimo punto: I corridori hanno dovuto scegliere tra un percorso più breve e diretto con un sacco di lavoro tecnico e sentieri più piccoli o un percorso di aggiramento molto più lungo, che ha richiesto 1,5 chilometri in più (!) su una distanza di circa 6 chilometri. Brändli ha scelto la "Direttissima" più lenta e ha avuto bisogno di un po' di fortuna per vincere la medaglia di bronzo. Oltre alla disavventura di Pokala, questa tratta aveva in serbo un altro dramma: il russo Anton Foliforov, che era anche in lotta almeno per la medaglia di bronzo, ha subito uno strappo alla catena in questa tratta, ha dovuto rinunciare e ha raggiunto il traguardo sconsolato a piedi.

Nella gara junior, Noah Rieder di Lyss è stato ancora una volta convincente. Ha iniziato la gara un po' esitante, ha scelto un percorso troppo difensivo per il punto 2 e così ha accumulato già un certo ritardo fino al primo tempo intermedio. Nel corso della gara, tuttavia, è stato in grado di migliorare costantemente ed è avanzato dal 13° posto al 5° posto finale conquistando così un altro diploma.


Giovedì alla fine dei campionati del mondo, sono in programma in Finlandia le staffette. Per sfidare i finlandesi, i cechi e i russi per le medaglie, per gli svizzeri dovrebbe essere una giornata perfetta. "Ma chissà, forse faremo un exploit e potremo sfidare le tre nazioni", ha detto Brändli nell'intervista alla domanda sulle staffette.


Classifiche, Live Stream (Web-TV), Live GPS, risultati Live, carte, Foto della long:
https://orienteering.sport/event/world-mtb-orienteering-championships-2021/long/
RSS Feed