I campionati europei di Bike-OL in Lituania finora di gran successo, sono finiti con una piccola delusione per la squadra svizzera, entrambe le squadre hanno mancato chiaramente il diploma sperato.

La squadra svizzera aveva due squadre miste per l’ultimo giorno di gare nella lituana Ignalina, per Svizzera 1 vi erano Ursina e Adrian Jäggi e Simon Brändli e per Svizzera 2 Christine Schaffner, Noah Rieder e Silas Hotz. Soprattutto la squadra Svizzera 1 poteva avere speranze per un diploma. Ma già dopo la prima tratta di Ursina Jäggi si sono ridotte di molto le speranze. Jäggi è riuscita a tenere a lungo il gruppo largo di testa, ma poi ha avuto difficoltà ai tre punti 8-10 e ha perso molto tempo. Così ha perso un po’ il contatto e il ritardo è cresciuto fino alla fine a più di 8 minuti. Questo distacco non poteva però più essere recuperato dalla prova molto buona Adrian Jäggi e dalla prova solida come sempre di Simon Brändli. Alla fine, Svizzera 1 si è classificata 12., due posti davanti alla seconda squadra. La staffetta è andata come lo scorso anno alla Repubblica Ceca, davanti all’Austria e alla Svezia.

Nonostante ciò, la squadra può essere contenta per le sue prestazioni ai CE di quest’anno. Simon Brändli ha mostrato nuovamente la sua affidabilità e che si deve sempre fare i conti con lui. Adrian Jäggi è riuscito a ridurre ulteriormente il distacco dalla testa: la sprint non è andata come sperava, nella long (° rango e una seconda parte di gara molto buona) e nella staffetta ha mostrato però il suo potenziale. Anche Silas Hotz, con il 12° rango nella long, ha potuto mostrare cosa potrebbe essere possibile se tutto quanto funziona. Noah Rieder si è classificato in tutte le gare a metà classifica nella sua prima stagione élite e ha così rispecchiato le attese, così come Urisna Jäggi nella sua stagione di ritorno.

Non da ultimi, lo juniori Flurin Schnyder e il giovane Noé Henseler. Soprattutto Schnyder può essere molto contento con quello ottenuto in Lituania, una medaglia d’oro, una di bronzo e un diploma. Ma anche Henseler con due diplomi ha mostrato forti prestazioni e sembra che la Svizzera anche nel futuro prossimo potrà dire la sua a livello internazionale di Bike-OL.

GPS staffetta mista

(Testo: Thomas Bossi, Immagine: Internet LiveStream)
RSS Feed