Nel fine settimana di Pentecoste si svolgeranno in Alsazia, presso Guebwiller, tre gare di Coppa del mondo.  Tre donne e 4 uomini al via per la Svizzera, ognuno con ambizioni differenti..

La bernese Christine Schaffner ritorna in Coppa del mondo, un anno dopo la nascita di suo figlio. Dopo i buoni risultati in Turchia, cercherà di avvicinarsi ai vertici mondiali. Deciderà in seguito se si lancerà anche nei Mondiali in Portogallo. Comeback pure per la campionessa mondiale middle 2012 Ursina Jäggi (OLG Rymenzburg). Completa il trio di campionesse mondiali di staffetta 2011 Maja Rothweiler (OLC Kapreolo). Quest'ultima non ha potuto allenarsi in primavera per problemi fisici. Queste gare rappresentano quindi per le 3 svizzere l'occasione per giudicare del loro stato di forma attuale.

Adrian Jaeggi
Lo juniore Adrian Jäggi al via fra l'elite
(Foto: Thomas Jäggi)
Debutto in Coppa del mondo per Simon Brändli (OLC Winterthur), già al via l'anno scorso ai Mondiali in Cechia. Vorrà confermare i buoni risultati finora ottenuti e cercare di stabilirsi nel top ten. Primo anno in elite per il vice-campione del mondo juniori 2015 di sprint, Silvan Stettler (OLG Thun). Debutto pure per Adrian Jäggi (OLC Biberist), 18enne e che ha deciso di presentarsi fra l'elite piuttosto che fra gli juniori. Come sua moglie Christine, anche Beat Schaffner ritrova la Coppa del mondo, in vista di un'eventuale partecipazione ai Mondiali. 

Centro gara per long e middle (sabato e domenica) allo stadio Throo a Guebwiller. La long si terrà in gran parte in foresta, fra Guebwiller e Orschwihr, mentre la middle si svolgerà in gran parte fra i vigneti attorno a Bollenberg. 
Lunedì, nei pressi di Mulhouse, è in programma una staffetta. Accompagnano gli atleti 41 appassionati svizzeri, la più folta delegazione, dopo quella francese, presente alla 3 Giorni di bike-O. Long e middle conteranno per la Swiss Cup.   DH


RSS Feed