La finale del Swiss Orienteering Grand Slam ha avuto luogo sabato prima della O-Fest a Pfäffikon. Le migliori 6 e i migliori 6 élite, così come le e i migliori 3 juniori dei quattro campionati svizzeri individuali 2019 si erano qualificati per la finale.

Alla mattina sono stati distribuiti i secondi bonus della partenza a caccia del pomeriggio. Con partenze a tre nell’Egg-Hard a ovest di Pfäffikon si sono decise le posizioni con qualifica e finale.

Tra le donne si sono imposte nella qualifica Simona Aebersold, Elena Roos e Paula Gross. Nella finale Paula Gross ha fatto un errore subito all’inizio dei farsta, Elena Roos e Simona Aebersold hanno avuto un duello fino all’ultimo punto e alla fine si è imposta Simona.

Così è partita nella gara a caccia con 10 secondi di bonus di vantaggio su Elena Roos, le altre atlete seguivano ad intervalli 10 o 5 secondi. Il vantaggio all’inizio è aumentato, ma poco prima del cambio carta al Chesselhuus, Roos aveva quasi ripreso Aebersold. La parte finale era nel quartiere Pilatus sulla carta disegnata apposta per il Grand Slam con scala 1:600 e solo con le scatolette a terra dove si trovavano i punti.

Simona Aebersold ha avuto meglio sotto controllo questa parte finale, a staccare Elena Roos ed è arrivata con una chiara vittoria all’arrivo. Dietro a Roos, Sabine Hauswirth è riuscita ad avanzare al terzo rango, Paula Gross e la juniori Eline Gemperle hanno completato le prime 5 posizioni.

Nella parte nel bosco alla mattina gli juniori hanno fatto una gran figura. Chamuel Zbinden e Tino Polsini si sono infatti qualificati per la finale A assieme a Daniel Hubmann, grazie alle vittorie nelle loro qualifiche. Nella finale si è però imposta l’esperienza, Hubmann si è assicurato la vittoria nonostante alcune insicurezze grazie alla velocità più alta e ha così ottenuto il primo posto nella partenza a caccia. Anche al pomeriggio tra il Chesselhuus e il lago di Pfäffikon non ha avuto problemi e si è imposto chiaramente.

Dietro si è sviluppata una lotta interessante per i ranghi 2-4. Tino Polsini si è assicurato il secondo posto di poco davanti a Tobia Pezzati, grazie ad uno sprint deciso all’ultimo punto. Il ticinese aveva guadagnato diverse posizioni nella gara a caccia. Chamuel Zbinden non è più riuscito ad accelerare alla fine e così è arrivato 4°, Jonas Egger è arrivato 5°.

Daniel Hubmann ha così vinto non solo il jackpot come vincitore di tutti i campionati svizzeri individuali di quest’anno, bensì ha anche vinto la classifica finale del Grand Slams. Una costanza impressionante mostrata quest’anno dal 36enne.

La finale del Grand Slam è stata seguita sul posto da diversi spettatori e inoltre Livemotion ha trasmesso un Live-Stream. La trasmissione può venire riguardata:

 

Risultati qualifica nel bosco: https://www.o-l.ch/2019/GSF2019PRO2_Results-Double.pdf
Risultati finale Grand Slam partenza a caccia: https://www.o-l.ch/cgi-bin/results?type=rang&year=2019&event=Grand-Slam-Final&kind=all

RSS Feed