Vittoria sulla media distanza per Sabine Hauswirth e Matthias Merz alla prima nazionale di Flims.

14_5natol.jpgRitorno a Flims per 1800 orientisti, dopo la Swiss O Week 2011. Un terreno difficile, molto tecnico e esigente fisicamente, con in più una cartina in scala 1:7'500.

Fra gli uomini elite miglior tempo per Matthias Merz, che concludeva i 6,5 km sforzo nell'eccellente tempo di 36 minuti. Merz riferisce di una gara senza sbavature e al limite delle sue possibilità fisiche. Merz precedeva due membri dei quadri nazionali, Raffael Huber, a 40 secondi e Florian Howald, a 3 minuti dal vincitore. 

Bella vittoria di Sabine Hauswirth fra le donne elite e in vista dei Mondiali italiani fra una settimana.  

Seconda alle spalle di Hauswirth Simone Niggli, che perdeva un minuto e mezzo al punto 17. Malgrado tutto soddisfatta Niggli che ha molto apprezzato terreno e percorso. Terza Ines Brodmann che, dopo un incertezza al secondo punto si riprendeva bene e concludeva positivamente, anche se il terreno non era simile a quello dei Mondiali.


Parecchi assenti fra gli atleti che andranno ai Mondiali: fra gli altri Daniel Hubmann e Judith Wyder, che hanno preferito fare una pausa dopo una settimana di intensi allenamenti in Italia.

Venerdì 400 atleti si sono dati appuntamento nei pressi del lago di Cauma, in un terreno molto tecnico, per una gara sprint. Fra i partenti anche la nazionale juniori, che si prepara per i Mondiali previsti a metà luglio in Bulgaria.


La nazionale lunga distanza prevista domenica è ancora in forse, viste le pessime previsioni meteo per la zona di gara. La decisione sullo svolgimento della gara è prevista per domenica mattina entro le 8 (consultare il sito Swiss orienteering, il forum o il sito OLG Chur).

(Text: Severin Furter)        
RSS Feed