Simone Niggli, 23 volte campionessa mondiale, è di ritorno ai Mondiali. A Inverness è presente quale consulente per la televisione svedese. 

La richiesta l'ah rievuta un mese e mezzo fa: sarebbe interessata a fungere da co-commentatrice ai Mondiali per la televisione svedese? Grande sorpresa per la campionessa svizzera e anche un po' di scetticismo; in particolare sulle sue conoscenze della lingua svedese.

Dopo breve riflessione la risposta fu positiva: "Il linguaggio CO lo capisco, e con le 4 settimane di vacanza in Scandinavia che abbiamo previsto, ce la farò". Eccola dunque a Inverness, per un commento sulle discipline nel bosco. E trova molto piacere in questa nuova sfida, anche se rileva: "L'hanno scorso non avrei potuto, il mio ritiro sportivo era troppo recente". Ritiro annunciato nel corso dell'autunno 2013.

Per prepararsi al suo compito si è recata nel bosco della middle e della staffetta. Un'esperienza molto speciale: "Dovevo prendere una posizione diversa, cambiare la prospettiva d'analisi". E mettersi nei panni del telecronista, per trovare le parole giuste per trasmettere le sue sensazioni. Una sfida definita da Niggli come "mega eccitante".

E Simone Niggli ha constatato che "il distacco era sufficiente; un anno fa non avrei mai potuto farlo“. Perfettamente a suo agio, con dei colleghi che provano un grande rispetto per la sua carriera. Rispetto più che meritato, non solo per i 23 titoli mondiali, ma anche per i suoi recenti successi: due medaglie d'oro ai Mondiali master a Göteborg, con distacchi abissali sulle concorrenti, e un podio in elite all' O-Ringen assieme a due partecipanti ai Mondiali: alle spalle di Anne-Margherete Hausken-Nordberg (NOR), ma davanti a Annika Billstam (SVE) medaglia d'oro tre giorni fa sulla middle....

Das Langdistanz-Rennen vom Freitag übrigens wird Simone Niggli nicht live vor Ort kommentieren, sondern vom Studio in Schweden aus. Keine Satelliten-Verbindung soll es in diesem abgelegenen Naturreservat geben.
RSS Feed